(troppo vecchio per rispondere)
cantina non accatastata
dante
2008-01-15 20:27:33 UTC
Saluti a tutti,
dovendo volturare un appartamento acquistato nel 1992, mi accorgo che,
sebbene i miei clienti abbiano acquistato anche una cantina, quest'ultima
risulta non accatastata (ex case popolari). Al momento di presentare
l'istanza, l'addetto mi ha rifiutato la documentazione in quanto nell'atto
notarile il notaio avrebbe omesso di indicare il riferimento ad una data
legge (mi sembra la L.154) che consentirebbe di vendere immobili non
accatastati.
In effetti nell'atto notarile sono riportati gli identificativi catastali
del solo appartamento (con allegata la pianta catastale priva della cantina)
e della cantina sono indicate solo dimensioni e confinanti.
Al momento credo che l'unica cosa da farsi sia far modificare l'atto dal
notaio inserendo il tal riferimento e presentare un docfa con le variazioni
planimetriche ( in quanto il proprietario mi ha chiesto espressamente di
rendere la cantina accessorio dell'appartamento piuttosto che un'unità a se
stante).
Voi che ne pensate?
C'è il rischio di qualche sanzione per l'omesso accatastamento?

Un saluto e grazie.

dante
Albert.one
2008-01-16 06:56:15 UTC
Post by dante
Saluti a tutti,
dovendo volturare un appartamento acquistato nel 1992, mi accorgo che,
sebbene i miei clienti abbiano acquistato anche una cantina, quest'ultima
risulta non accatastata (ex case popolari). Al momento di presentare
l'istanza, l'addetto mi ha rifiutato la documentazione in quanto nell'atto
notarile il notaio avrebbe omesso di indicare il riferimento ad una data
legge (mi sembra la L.154) che consentirebbe di vendere immobili non
accatastati.
Non è un problema risolvibile con Istanza.
Post by dante
In effetti nell'atto notarile sono riportati gli identificativi catastali
del solo appartamento (con allegata la pianta catastale priva della cantina)
e della cantina sono indicate solo dimensioni e confinanti.
Presenta un DOCFA con il quale redigi nuova planimetria
dell'appartamento comprensivo della cantina.
Post by dante
C'è il rischio di qualche sanzione per l'omesso accatastamento?
No perchè sono trascorsi più di 5 anni da quando la cantina è stata
costruita.
Post by dante
Un saluto e grazie.
dante
Ciao.
___________________

Albert.one
il grande fardello
2008-01-16 07:16:40 UTC
Post by dante
Saluti a tutti,
dovendo volturare un appartamento acquistato nel 1992, mi accorgo
che, sebbene i miei clienti abbiano acquistato anche una cantina,
quest'ultima risulta non accatastata (ex case popolari). Al momento
di presentare l'istanza, l'addetto mi ha rifiutato la documentazione
in quanto nell'atto notarile il notaio avrebbe omesso di indicare il
riferimento ad una data legge (mi sembra la L.154) che consentirebbe
di vendere immobili non accatastati.
In effetti nell'atto notarile sono riportati gli identificativi
catastali del solo appartamento (con allegata la pianta catastale
priva della cantina) e della cantina sono indicate solo dimensioni e
confinanti. Al momento credo che l'unica cosa da farsi sia far
modificare l'atto
dal notaio inserendo il tal riferimento e presentare un docfa con le
variazioni planimetriche ( in quanto il proprietario mi ha chiesto
espressamente di rendere la cantina accessorio dell'appartamento
piuttosto che un'unità a se stante).
Voi che ne pensate?
C'è il rischio di qualche sanzione per l'omesso accatastamento?
Un saluto e grazie.
dante
La cosa è più complicata di quanto sembra.
Se l'appartamento fa parte di un condominio, la cantina ora è di
proprietà di tutto il condominio.
Quindi va accatastata come unità afferente con intestati secondo le
quote millesimali e da questi venduta al tuo cliente.

Oppure spiega meglio la situazione del fabbricato.
--
Ciao
guitarsol
2008-01-16 07:54:32 UTC
Assolutamente no, se c'e' un atto dove quella cantina viene venduta al suo
cliente non è intestata a tutto il condominio.
A me è già capitato situazioni simili e nella mia adt (Cuneo) mi fanno fare
recupero di situazione pregressa citando nella relazione l'atto notarile in
cui è riportata la descrizione della cantina.
Attento solo ad accatastargli quella giusta e non quella di un vicino.
Con le cantine è facile sbagliare.
Saluti
Geom. Maero
Post by il grande fardello
Post by dante
Saluti a tutti,
dovendo volturare un appartamento acquistato nel 1992, mi accorgo
che, sebbene i miei clienti abbiano acquistato anche una cantina,
quest'ultima risulta non accatastata (ex case popolari). Al momento
di presentare l'istanza, l'addetto mi ha rifiutato la documentazione
in quanto nell'atto notarile il notaio avrebbe omesso di indicare il
riferimento ad una data legge (mi sembra la L.154) che consentirebbe
di vendere immobili non accatastati.
In effetti nell'atto notarile sono riportati gli identificativi
catastali del solo appartamento (con allegata la pianta catastale
priva della cantina) e della cantina sono indicate solo dimensioni e
confinanti. Al momento credo che l'unica cosa da farsi sia far
modificare l'atto
dal notaio inserendo il tal riferimento e presentare un docfa con le
variazioni planimetriche ( in quanto il proprietario mi ha chiesto
espressamente di rendere la cantina accessorio dell'appartamento
piuttosto che un'unità a se stante).
Voi che ne pensate?
C'è il rischio di qualche sanzione per l'omesso accatastamento?
Un saluto e grazie.
dante
La cosa è più complicata di quanto sembra.
Se l'appartamento fa parte di un condominio, la cantina ora è di
proprietà di tutto il condominio.
Quindi va accatastata come unità afferente con intestati secondo le
quote millesimali e da questi venduta al tuo cliente.
Oppure spiega meglio la situazione del fabbricato.
--
Ciao
d***@iol.it
2008-01-16 22:45:52 UTC
Scusate ma devo precisare che il funzionario in ogni caso non mi
accetterebbe la modifica, in quanto a suo dire l'atto di provenienza
non riporta espressamente il riferimento alla legge 154 (se non
ricordo male), in quanto la cantina non è accatastata.
Inoltre devo dire che nessuna cantina dello stabile risulta
accatastata.

Mi sa che sono incappato in un tecnico piuttosto zelante.

saluti.
dante


da quel che ho capito consentirebbe l'attribuzione di rendit
Post by guitarsol
Assolutamente no, se c'e' un atto dove quella cantina viene venduta al suo
cliente non è intestata a tutto il condominio.
A me è già capitato situazioni simili e nella mia adt (Cuneo) mi fanno fare
recupero di situazione pregressa citando nella relazione l'atto notarile in
cui è riportata la descrizione della cantina.
Attento solo ad accatastargli quella giusta e non quella di un vicino.
Con le cantine è facile sbagliare.
Saluti
Geom. Maero