(troppo vecchio per rispondere)
Distanze fra confini e fabbricati di un porticato (long)
etliz
2004-11-15 10:23:07 UTC
Ringrazio fin d'ora chi vorrà chiarirmi questo dubbio.
Premessa:
- distanza totale dal mio fabbricato al fabbricato del vicino: 10 mt.
- distanza dal mio fabbricato al confine in muratura ( h. mt. 1,65) col
vicino: 8 mt. (in pratica il mio giardino)
- distanza del fabbricato del vicino al confine in muratura: 2 mt.
- il vicino ha una finestra di un bagno (al 1° piano) sul muro parallelo al
confine e alla mia casa.

Vorrei costruire, sul lato della mia casa, un porticato ad una campata della
larghezza di mt. 2,5 e lunghezza mt. 5, partendo dal muro della mia casa
che da sul mio giardino.
In questo modo avrei la distanza dal confine in muratura di mt. 5,5 - quello
che resterebbe del mio giardino- , ma la distanza totale dal fronte del
porticato al fabbricato del vicino si ridurrebbe a mt. 7,5 (quindi potrei
essere in regola con la costruzione per quanto riguarda la distanza dal
confine (che la legge dice 5 mt. min.) ma non con la distanza fra
fabbricati - 10 mt. di legge).

Considerando che l'altezza max. del mio porticato sarebbe di circa 3 mt.
abbassandosi in pendenza a mt. 2,5 e che la finestra del vicino resterebbe
sicuramente al di sopra del tetto del mio porticato (che non gli toglierebbe
niente per quanto riguarda aria, luce o vista), e che il vicino mi ha già
detto più volte che a lui non darebbe nessun fastidio la domanda è:

- in materia di distanza fra fabbricati e dai confini, se una viene
rispettata e l'altra no, quale è prevalente?
- il porticato, essendo completamente aperto e non costituendo volume, è
considerato "fabbricato" a tutti gli effetti?
- se il vicino, a prescindere dal PRG dovesse darmi il suo assenso -
ovviamente scritto - ho buone possibilità di poter costruire in deroga?
Grazie ancora.
Ciao, Liz


--
X-Privat Project - http://www.newsserver.it/
ilFede
2004-11-15 15:17:37 UTC
Post by etliz
- in materia di distanza fra fabbricati e dai confini, se una viene
rispettata e l'altra no, quale è prevalente?
quella piu' restrittiva. Una è dettata dal codice civile e/o dalle
NTA, l'altra è una norma igienica inderogabile del DM1444/68
Post by etliz
- il porticato, essendo completamente aperto e non costituendo volume, è
considerato "fabbricato" a tutti gli effetti?
E' considerato costruzione per il CC ma non fa parete finestrata per
il DM1444/68. Quindi lo puoi fare.
Post by etliz
- se il vicino, a prescindere dal PRG dovesse darmi il suo assenso -
ovviamente scritto - ho buone possibilità di poter costruire in deroga?
Puoi derogare solo dal CC e non dal DM1444/68. E comunque non ti serve
Post by etliz
Grazie ancora.
Ciao, Liz
prego.
Rivolgiti comunque ad un professionista.


--
federico reyneri architetto
ICQ 149062387

*underlabo -226
laboratorio di progettazione
via gran san bernardo 5, milano
www.underlabo.it
etliz
2004-11-16 08:09:00 UTC
Post by ilFede
Post by etliz
- in materia di distanza fra fabbricati e dai confini, se una viene
rispettata e l'altra no, quale è prevalente?
quella piu' restrittiva. Una è dettata dal codice civile e/o dalle
NTA, l'altra è una norma igienica inderogabile del DM1444/68
[CUT]
Ti ringrazio infinitamente! Ora non ho più dubbi. Per ricambiare, magari
potrà servire a qualcun'altro inesperto come me, posto un link che ho
trovato cercando il testo del DM da te citato e che ritengo sia molto
chiaro ed esplicativo in merito alle distanze fra fabbricati e che conferma
quanto mi hai detto.
http://www.comunecervia.it/pt/Doc/CIRCOLARE_200402.rtf

Grazie ancora,
ciao!
Liz


--
X-Privat Project - http://www.newsserver.it/