(troppo vecchio per rispondere)
ritiro DIA
Dani
2005-02-08 19:25:11 UTC
Ciao a tutti.

Ho questo piccolo problema e spero possiate aiutarmi.

Ho presentato una DIA per il rifacimento del bagno principale della mia
abitazione.

Purtroppo l'impresa che avevo scelto ed inserito nella DIA che inizialmente
mi aveva assicurato di poter iniziare e completare i lavori entro la fine di
marzo ora non è più disponibile ed esclude di poter iniziare i lavori prima
di maggio.

In considerazione del fatto che a maggio mi sposo e che avendo contattato
altre imprese tutte sostengono di essere praticamente piene di lavoro fino
all'estate volevo sapere come fare per ritirare la DIA poiché quando
deciderò di fare i lavori cambierò sicuramente impresa che visto il "pezzo"
fatto non ricontatterò.

Dovrò quindi ripresentare una nuova DIA con la nuova impresa.
Ma nel frattempo... come faccio ad annullare la vecchia?
E' possibile o decade automaticamente?

Ciao.
Spero tanto in un Vs. chiarimento.
filippini s.f.
2005-02-08 19:45:02 UTC
Post by Dani
Ciao a tutti.
Ho questo piccolo problema e spero possiate aiutarmi.
ritira la dia e poi cambia il nome dell'impresa con una semplice
comunicazione
non c'è di mezzo il recupero del 36% vero?
--
filippo filippini (ingegnere)
www.studiofranciacorta.com
MioMao
2005-02-08 20:24:59 UTC
Ciao
Post by Dani
Dovrò quindi ripresentare una nuova DIA con la nuova impresa.
Ma nel frattempo... come faccio ad annullare la vecchia?
Manda una comunicazione al tuo Comune, nella quale dichiari di non aver
iniziato le opere e -non intendendo procede alla loro esecuzione- comunichi
il suo annullamento.
Post by Dani
E' possibile
Si
Post by Dani
o decade automaticamente?
No, perchè non vi è obbligo di comunicare l'inizio dei lavori... ma vi è
l'obbligo di eseguirli entre TRE anni (dalla data di presentazione).
Quindi, se non la "invalidi" (entro i tre anni).... e tu non esegui le
opere... ti "ciuli" con le tue belle manine! Perchè avrai una DIA
"terminata", che non è possibile "chiudere" (per difformità), per la quale
nessuno ti farà la certificazione di conformità di un tubazzo... e per la
quale, ovviamente... ti ritroverai che delle opere "abusive" (mai fatte...ma
difformi dalla DIA).
E tutto cio'... è un po' assurdo.... :-)))

Quindi, se nell'arco dei tre anni non intendi procedere.... annullala, è
meglio.
Oppure... se intendi procedere fra un tot di tempo (ma entro i tre anni di
validità).. potrai mantenerla aperta e (prima di iniziare le opere)
comunicare al Comune di aver sostituito l'impresa (ricorda: anche la nuova
impresa DEVE produrre -in ogni caso- il DURC.. che TU devi inviare al Comune
PRIMA di dare corso alle opere).
Il mantenerla "aperta" ti consentirà di evitare di dover produrre una
seconda pratica (con tutte le spese del caso).

Bye
MioMao
Dani
2005-02-09 19:02:27 UTC
Post by filippini s.f.
Post by Dani
Ciao a tutti.
Ho questo piccolo problema e spero possiate aiutarmi.
ritira la dia e poi cambia il nome dell'impresa con una semplice
comunicazione
non c'è di mezzo il recupero del 36% vero?
Che intendi?
ANDREA
2005-03-04 16:52:16 UTC
Ma una volta presentata la DIA e trascorsi i 20 giorni si ha 3 anni di
tempo per ultimare i lavori ma soli 6 mesi per iniziarli .... altrimenti
tutto decade.
O no?
O forse tutto questo vale solo in Toscana??
?
***************************
Post by MioMao
Ciao
Post by Dani
Dovrò quindi ripresentare una nuova DIA con la nuova impresa.
Ma nel frattempo... come faccio ad annullare la vecchia?
Manda una comunicazione al tuo Comune, nella quale dichiari di non aver
iniziato le opere e -non intendendo procede alla loro esecuzione- comunichi
il suo annullamento.
Post by Dani
E' possibile
Si
Post by Dani
o decade automaticamente?
No, perchè non vi è obbligo di comunicare l'inizio dei lavori... ma vi è
l'obbligo di eseguirli entre TRE anni (dalla data di presentazione).
Quindi, se non la "invalidi" (entro i tre anni).... e tu non esegui le
opere... ti "ciuli" con le tue belle manine! Perchè avrai una DIA
"terminata", che non è possibile "chiudere" (per difformità), per la quale
nessuno ti farà la certificazione di conformità di un tubazzo... e per la
quale, ovviamente... ti ritroverai che delle opere "abusive" (mai fatte...ma
difformi dalla DIA).
E tutto cio'... è un po' assurdo.... :-)))
Quindi, se nell'arco dei tre anni non intendi procedere.... annullala, è
meglio.
Oppure... se intendi procedere fra un tot di tempo (ma entro i tre anni di
validità).. potrai mantenerla aperta e (prima di iniziare le opere)
comunicare al Comune di aver sostituito l'impresa (ricorda: anche la nuova
impresa DEVE produrre -in ogni caso- il DURC.. che TU devi inviare al Comune
PRIMA di dare corso alle opere).
Il mantenerla "aperta" ti consentirà di evitare di dover produrre una
seconda pratica (con tutte le spese del caso).
Bye
MioMao
Maero Livio
2005-03-04 17:54:22 UTC
Allora presentando la DIA tu comunichi che inizierai i lavori a far data dal
30^ giorno da quando la presenti in Comune, quella per loro e per te è la
data di inizio lavori, poi di li' hai 3 anni a ultimarli.
Post by ANDREA
Ma una volta presentata la DIA e trascorsi i 20 giorni si ha 3 anni di
tempo per ultimare i lavori ma soli 6 mesi per iniziarli .... altrimenti
tutto decade.
O no?
O forse tutto questo vale solo in Toscana??
?
***************************
Post by MioMao
Ciao
Post by Dani
Dovrò quindi ripresentare una nuova DIA con la nuova impresa.
Ma nel frattempo... come faccio ad annullare la vecchia?
Manda una comunicazione al tuo Comune, nella quale dichiari di non aver
iniziato le opere e -non intendendo procede alla loro esecuzione- comunichi
il suo annullamento.
Post by Dani
E' possibile
Si
Post by Dani
o decade automaticamente?
No, perchè non vi è obbligo di comunicare l'inizio dei lavori... ma vi è
l'obbligo di eseguirli entre TRE anni (dalla data di presentazione).
Quindi, se non la "invalidi" (entro i tre anni).... e tu non esegui le
opere... ti "ciuli" con le tue belle manine! Perchè avrai una DIA
"terminata", che non è possibile "chiudere" (per difformità), per la quale
nessuno ti farà la certificazione di conformità di un tubazzo... e per la
quale, ovviamente... ti ritroverai che delle opere "abusive" (mai fatte...ma
difformi dalla DIA).
E tutto cio'... è un po' assurdo.... :-)))
Quindi, se nell'arco dei tre anni non intendi procedere.... annullala, è
meglio.
Oppure... se intendi procedere fra un tot di tempo (ma entro i tre anni di
validità).. potrai mantenerla aperta e (prima di iniziare le opere)
comunicare al Comune di aver sostituito l'impresa (ricorda: anche la nuova
impresa DEVE produrre -in ogni caso- il DURC.. che TU devi inviare al Comune
PRIMA di dare corso alle opere).
Il mantenerla "aperta" ti consentirà di evitare di dover produrre una
seconda pratica (con tutte le spese del caso).
Bye
MioMao
MioMao
2005-03-04 18:11:17 UTC
Ciao Andrea
Post by ANDREA
Ma una volta presentata la DIA e trascorsi i 20 giorni si
ha 3 anni di tempo per ultimare i lavori ma soli 6 mesi
per iniziarli .... altrimenti tutto decade.
O no?
O forse tutto questo vale solo in Toscana??
Credo sia come dici tu.
Ricordo (per quel poco che riesco - eheheheheh) che il buon Fulven ci disse,
per l'appunto, che la DIA in Toscana è normata in modo differente che da noi
(in Lombardia): i 20 gg di attesa (anzichè i ns 30)... e i 6 mesi per
l'inizio lavori (per noi non c'è limite, se non per qualche norma locale).

Btw, non sono io a dovertelo dire, neh... ma far risultare l'inizio lavori è
un "lampo" (non ci vuole poi molto; quattro sacchi di cemento.. due fodere e
una cazzuola.. ) :-DDD
A parte gli schersi... non conosco bene la tua situazione.
L'unica cosa che posso fare eè darti qualche consiglio... con l'ottima
probabilità di sbagliare. Per tanto, credo sia davvero il caso che tu ti
rivolga ad un tecnico locale (il quale potrà vedere/capire meglio di quello
che non posso fare io, da qua) :-)

Bye
MioMao
sim
2005-03-05 08:30:30 UTC
Legge regionale Toscana n. 1 del 3 gennaio 2005 art. 84: deposito Dia almeno
20 giorni prima dell'inizio dei lavori (comma 1),
comma 4
4. Il termine per l'inizio dei lavori non può, a

pena di decadenza, essere superiore ad un anno

dalla data di presentazione della relativa denuncia.

Il termine di ultimazione di cui all'articolo

86, comma 1, entro il quale l'opera deve essere

abitabile o agibile, non può essere superiore a

tre anni dalla data anzidetta. Qualora i lavori

non vengano ultimati nei termini, l'interessato

deve presentare una nuova denuncia concernente

la parte non ultimata.

Occhio al DURC che va presentato all'inizio ed alla fine dei lavori.
Post by ANDREA
Ma una volta presentata la DIA e trascorsi i 20 giorni si ha 3 anni di
tempo per ultimare i lavori ma soli 6 mesi per iniziarli .... altrimenti
tutto decade.
O no?
O forse tutto questo vale solo in Toscana??
?
***************************
Post by MioMao
Ciao
Post by Dani
Dovrò quindi ripresentare una nuova DIA con la nuova impresa.
Ma nel frattempo... come faccio ad annullare la vecchia?
Manda una comunicazione al tuo Comune, nella quale dichiari di non aver
iniziato le opere e -non intendendo procede alla loro esecuzione- comunichi
il suo annullamento.
Post by Dani
E' possibile
Si
Post by Dani
o decade automaticamente?
No, perchè non vi è obbligo di comunicare l'inizio dei lavori... ma vi è
l'obbligo di eseguirli entre TRE anni (dalla data di presentazione).
Quindi, se non la "invalidi" (entro i tre anni).... e tu non esegui le
opere... ti "ciuli" con le tue belle manine! Perchè avrai una DIA
"terminata", che non è possibile "chiudere" (per difformità), per la quale
nessuno ti farà la certificazione di conformità di un tubazzo... e per la
quale, ovviamente... ti ritroverai che delle opere "abusive" (mai fatte...ma
difformi dalla DIA).
E tutto cio'... è un po' assurdo.... :-)))
Quindi, se nell'arco dei tre anni non intendi procedere.... annullala, è
meglio.
Oppure... se intendi procedere fra un tot di tempo (ma entro i tre anni di
validità).. potrai mantenerla aperta e (prima di iniziare le opere)
comunicare al Comune di aver sostituito l'impresa (ricorda: anche la nuova
impresa DEVE produrre -in ogni caso- il DURC.. che TU devi inviare al Comune
PRIMA di dare corso alle opere).
Il mantenerla "aperta" ti consentirà di evitare di dover produrre una
seconda pratica (con tutte le spese del caso).
Bye
MioMao