(troppo vecchio per rispondere)
Responsabile dei lavori
Gabriele Pranzo®
2008-06-18 13:31:44 UTC
Leggo sul nuovo testo unico per la sicurezza:
"responsabile dei lavori: soggetto incaricato, dal committente, della
progettazione o del controllo dell'esecuzione dell'opera; tale
soggetto coincide con il progettista per la fase di progettazione
dell'opera e con il direttore dei lavori per la fase di esecuzione
dell'opera."
Ma non esiste modo per il committente di nominare un altro
responsabile dei lavori? E' obbligatoriamente il DL?
Tra l'altro normalmente è sempre stato il coordinatore a fare il
cronoprogramma, la notifica preliminare etc., mentre parrebbe che ora
siano incombenze del responsabile dei lavori (e quindi del DL): e
quindi il coordinatore cosa fa?
Scusate l'ignoranza, ma io mi sono sempre disinteressato della
sicurezza e conosco poco la materia, mentre da ora (parrebbe) le mie
responsabilità come progettista e DL aumentano.
Grazie


Ciao ciao.

--
gabriele pranzo-zaccaria
LPzR architetti
www.LPzR.it
ICQ 77540493
DGE
2008-06-18 13:36:45 UTC
Post by Gabriele Pranzo®
"responsabile dei lavori: soggetto incaricato, dal committente, della
progettazione o del controllo dell'esecuzione dell'opera; tale
soggetto coincide con il progettista per la fase di progettazione
dell'opera e con il direttore dei lavori per la fase di esecuzione
dell'opera."
Ma non esiste modo per il committente di nominare un altro
responsabile dei lavori? E' obbligatoriamente il DL?
Tra l'altro normalmente è sempre stato il coordinatore a fare il
cronoprogramma, la notifica preliminare etc., mentre parrebbe che ora
siano incombenze del responsabile dei lavori (e quindi del DL): e
quindi il coordinatore cosa fa?
Scusate l'ignoranza, ma io mi sono sempre disinteressato della
sicurezza e conosco poco la materia, mentre da ora (parrebbe) le mie
responsabilità come progettista e DL aumentano.
Grazie
Ciao ciao.
--
gabriele pranzo-zaccaria
LPzR architetti
www.LPzR.it
ICQ 77540493
Bellissimo post, interessa anche a me, e non so come si potrebbe evitare
DGE
Gabriele Pranzo®
2008-06-18 13:47:41 UTC
Post by DGE
Bellissimo post
Grazie :)
A dire la verità mi chiedo: e se il committente non mi nomina
espressamente? E se non nomina nessuno? Il coordinatore deve riportare
obbligatoriamente chi è il responsabile dei lavori? O se non c'è si dà
per scontato che sia il committente?
Boh!


Ciao ciao.

--
gabriele pranzo-zaccaria
LPzR architetti
www.LPzR.it
ICQ 77540493
Tigers
2008-06-18 14:05:43 UTC
Post by Gabriele Pranzo®
Post by DGE
Bellissimo post
Grazie :)
A dire la verità mi chiedo: e se il committente non mi nomina
espressamente? E se non nomina nessuno?
Parrebbe che ti tocchi comunque farlo. Il vero problema e': e se il
committente non vuole pagarmi?!?!
Post by Gabriele Pranzo®
Il coordinatore deve riportare
obbligatoriamente chi è il responsabile dei lavori? O se non c'è si dà
per scontato che sia il committente?
Questo e' quello che succedeva prima. Ora a quanto pare:

1. il RL DEVE esistere.
2. il fatto che ci sia un RL cmq non esonera il committente da tutto,
qualcosa tocca ancora a lui, metnre prima il RL si prendeva carico di tutto.

Quello che in effetti non e' chiaro e' se il RL possa essere diverso dal
progettista e/o DL. Infatti il DM parla di "nomina" ma che cavolo di
nomina e' se e' "all inclusive" con altri ruoli di cantiere?

Non ho trovato chiarimenti in merito da nessuna parte.
--
Ciao, Tigers
[cit.] .. perchè la curva d'apprendimento di google è storicamente tra
le più ripide ... e.
www.tigers.3000.it - Skype: se proprio vuoi contattarmi chiedi...
Gabriele Pranzo®
2008-06-18 14:15:45 UTC
Post by Tigers
Infatti il DM parla di "nomina"
Esatto, non dà per scontato che sia il DL a meno che non sia nominato.
Pare altresì che possa però essere solo il DL! Per questo mi viene da
pensare che possa anche non nominarlo.

Infatti su questo sito:
http://www.lavoripubblici.it/2007/dettaglio_notizia.php?agap=czo4OiJNekk1TUE9PSI7
si dice che "Difatti, si potrebbe intendere che (come già in
precedenza) il committente abbia la facoltà, ma non l’obbligo, di
incaricare un responsabile dei lavori. Qualora egli intenda avvalersi
di questa facoltà, allora deve attenersi a quanto delineato dall’art.
89, c. 1, lett. e), individuando obbligatoriamente il responsabile nel
progettista o nel direttore dei lavori, a seconda delle fasi."

Ma la nomina in che consiste?
A parte tutto: e come si quantificherà questa responsabilità dal punto
di vista della parcella?


Ciao ciao.

--
gabriele pranzo-zaccaria
LPzR architetti
www.LPzR.it
ICQ 77540493
Francesco Cerrai
2008-06-18 14:19:11 UTC
Post by Gabriele Pranzo®
"responsabile dei lavori: soggetto incaricato, dal committente, della
progettazione o del controllo dell'esecuzione dell'opera; tale
soggetto coincide con il progettista per la fase di progettazione
dell'opera e con il direttore dei lavori per la fase di esecuzione
dell'opera."
Ma non esiste modo per il committente di nominare un altro
responsabile dei lavori? E' obbligatoriamente il DL?
Come dice chiaramente il decreto, il responsabile dei lavori è il
progettista e poi il direttore lavori. Punto e basta (a meno che non si
parli di lavori pubblici).
Post by Gabriele Pranzo®
Tra l'altro normalmente è sempre stato il coordinatore a fare il
cronoprogramma, la notifica preliminare etc., mentre parrebbe che ora
siano incombenze del responsabile dei lavori (e quindi del DL): e
quindi il coordinatore cosa fa?
Il cronoprogramma viene fatto dal coordinatore così come previsto
dall'allegato XV punto 2.3.1.
Secondo me l'art. 90 c.1 regolamenta il caso in cui non sia prevista la
redazione di un PSC, ad esempio un cantiere con mille lavoratori autonomi.
In merito alla notifica preliminare, se rileggi il dl 494/96 art. 11 c.1,
era anche prima un obbligo del committente o del responsabile dei lavori.
Post by Gabriele Pranzo®
Scusate l'ignoranza, ma io mi sono sempre disinteressato della
sicurezza e conosco poco la materia, mentre da ora (parrebbe) le mie
responsabilità come progettista e DL aumentano.
Si, le tue responsabilità aumentano (l'onorario probabilmente non farà
altrettanto).
Tigers
2008-06-18 14:39:15 UTC
Francesco Cerrai ha scritto:
[snip]
Post by Francesco Cerrai
Come dice chiaramente il decreto, il responsabile dei lavori è il
progettista e poi il direttore lavori. Punto e basta (a meno che non si
parli di lavori pubblici).
Ecco, e' del "chiaramente" che non sono per nulla sicuro. Ti riassumo le
mie perplessita':

1. perche' si parla di "soggetto incaricato" se l'"incarico" e' automatico?
2. perche' all'art. 93 si parla di obblighi del COM "limitatamente
all'incarico conferito al RL". E se l'incarico non c'e' stato? Si deve
presumere automatico?
3. Se il committente mi incarica di qualcosa (e di qualcosa di
pesantuccio direi) dovra' ben pagarmi, oppure come progettista oltre a
quello che ho fatto fino a ieri devo anche mettermi a fare una parte di
lavoro che era del committente e del coordinatore?!?
Post by Francesco Cerrai
Post by Gabriele Pranzo®
Tra l'altro normalmente è sempre stato il coordinatore a fare il
cronoprogramma, la notifica preliminare etc., mentre parrebbe che ora
siano incombenze del responsabile dei lavori (e quindi del DL): e
quindi il coordinatore cosa fa?
Il cronoprogramma viene fatto dal coordinatore così come previsto
dall'allegato XV punto 2.3.1.
Secondo me l'art. 90 c.1 regolamenta il caso in cui non sia prevista la
redazione di un PSC, ad esempio un cantiere con mille lavoratori autonomi.
In merito alla notifica preliminare, se rileggi il dl 494/96 art. 11 c.1,
era anche prima un obbligo del committente o del responsabile dei lavori.
Post by Gabriele Pranzo®
Scusate l'ignoranza, ma io mi sono sempre disinteressato della
sicurezza e conosco poco la materia, mentre da ora (parrebbe) le mie
responsabilità come progettista e DL aumentano.
Si, le tue responsabilità aumentano (l'onorario probabilmente non farà
altrettanto).
--
Ciao, Tigers
[cit.] .. perchè la curva d'apprendimento di google è storicamente tra
le più ripide ... e.
www.tigers.3000.it - Skype: se proprio vuoi contattarmi chiedi...
Gabriele Pranzo®
2008-06-18 14:45:35 UTC
On Wed, 18 Jun 2008 16:19:11 +0200, "Francesco Cerrai"
Post by Francesco Cerrai
Come dice chiaramente il decreto, il responsabile dei lavori è il
progettista e poi il direttore lavori.
Credo anche io. Rimane però il dubbio di cosa succede se non viene
nominato.
Post by Francesco Cerrai
In merito alla notifica preliminare, se rileggi il dl 494/96 art. 11 c.1,
era anche prima un obbligo del committente o del responsabile dei lavori.
Ok. Probabilmente i coordinatori con cui lavoravo erano abituati a
farlo in vece del committente.
Post by Francesco Cerrai
Si, le tue responsabilità aumentano (l'onorario probabilmente non farà
altrettanto).
Come al solito...
Ultimo dubbio: si dice che il coordinatore va nominato se c'è presenza
contemporanea di più imprese; con questo si intende anche la singola
impresa con un suo subappalto?
Grazie


Ciao ciao.

--
gabriele pranzo-zaccaria
LPzR architetti
www.LPzR.it
ICQ 77540493
Tigers
2008-06-18 14:55:46 UTC
Gabriele Pranzo® ha scritto:
[snip]
Post by Gabriele Pranzo®
Come al solito...
Ultimo dubbio: si dice che il coordinatore va nominato se c'è presenza
contemporanea di più imprese; con questo si intende anche la singola
impresa con un suo subappalto?
Grazie
Si'.
--
Ciao, Tigers
[cit.] .. perchè la curva d'apprendimento di google è storicamente tra
le più ripide ... e.
www.tigers.3000.it - Skype: se proprio vuoi contattarmi chiedi...
MioMao
2008-06-18 15:14:46 UTC
Post by Gabriele Pranzo®
A parte tutto: e come si quantificherà questa responsabilità dal punto
di vista della parcella?
Aaaaaaaaaah-HA!! Ecco cosa ti interessa, veramente!!! :-P :-P :-P
(scherso) :-D :-D :-D

Bye
M
luca
2008-06-18 16:16:08 UTC
Il top del dubbio lo si raggiunge però analizzando il TITOLO IV CAPO I ART.
90 COMMA 11 : "in caso di lavori privati, la disposizione di cui al comma 3
non si applica ai lavori non soggetti a prmesso di costruire". Considerando
che circa l'80% dei cantieri per "noi " umili geometri è rappresentato da
DIA ....
Il dubbio delle ASL è se equiparare la dia al permesso di costruire.
federico.r
2008-06-18 16:41:22 UTC
Post by luca
Il dubbio delle ASL è se equiparare la dia al permesso di costruire.
la DIA è equiparata al permesso di costruire, lo dice il testo unico.

per non parlare della lombardia dove lo dice anche la legge regionale.


--
federico r.
LPzR architetti
www.LPzR.it
luca
2008-06-18 22:05:32 UTC
Scusa ma dove sta scritto?
Grazie
Post by federico.r
Post by luca
Il dubbio delle ASL è se equiparare la dia al permesso di costruire.
la DIA è equiparata al permesso di costruire, lo dice il testo unico.
per non parlare della lombardia dove lo dice anche la legge regionale.
--
federico r.
LPzR architetti
www.LPzR.it
Tigers
2008-06-19 08:25:24 UTC
Post by luca
Scusa ma dove sta scritto?
Grazie
[snip]

A livello regionale nella LR 12/2005 e s.m.i.

Per quanto riguarda il testo unico se non ricordo male c'e' stato un
chiarimento in merito.
--
Ciao, Tigers
[cit.] .. perchè la curva d'apprendimento di google è storicamente tra
le più ripide ... e.
www.tigers.3000.it - Skype: se proprio vuoi contattarmi chiedi...
Gabriele Pranzo®
2008-06-19 11:23:30 UTC
Post by MioMao
Aaaaaaaaaah-HA!! Ecco cosa ti interessa, veramente!!!
A dire la verità quello che mi interessa è progettare e fare la DL
architettonica senza dovere avere preoccupazioni su aspetti che
secondo me non mi riguardano e che il legislatore ha deciso di
affibbiarmi :(


Ciao ciao.

--
gabriele pranzo-zaccaria
LPzR architetti
www.LPzR.it
ICQ 77540493
Tigers
2008-06-19 11:32:39 UTC
Gabriele Pranzo® ha scritto:
[snip]
Post by Gabriele Pranzo®
A dire la verità quello che mi interessa è progettare e fare la DL
architettonica senza dovere avere preoccupazioni su aspetti che
secondo me non mi riguardano e che il legislatore ha deciso di
affibbiarmi :(
Piu' che il fatto che competa o meno (il legislatore puo' legittimamente
decidere che tocchi a me, per carita') a me da' fastidio il fatto che si
sia deresponsabilizzata la figura che invece doveva piu' di tutte essere
responsabilizzata perche' e' quella che ci mette il denaro.
Invece, preso atto del fatto che i committenti non hanno interesse alla
cosa, invece di dare ordine di multare ogni tanto anche LORO e non solo
i coordinatori e le imprese, hanno deciso di tirare in ballo qualcun
altro che di fatto deve "coprire" per forza e gratis... Mah.

Cmq sto pensando di far inserire una clausola nell'incarico di
progettazione o DL per cui accetto l'incarico di RL solo per quanto
riguarda alcuni aspetti (es. verifica tecnica/professionale delle
imprese), visto che poi l'articolo di norma pone sempre tutto a carico
del Committente O del RL.
Se vuole il resto mi paga.
--
Ciao, Tigers
[cit.] .. perchè la curva d'apprendimento di google è storicamente tra
le più ripide ... e.
www.tigers.3000.it - Skype: se proprio vuoi contattarmi chiedi...
federico.r
2008-06-19 13:12:18 UTC
Post by Tigers
Cmq sto pensando di far inserire una clausola nell'incarico di
progettazione o DL per cui accetto l'incarico di RL solo per quanto
riguarda alcuni aspetti (es. verifica tecnica/professionale delle
imprese), visto che poi l'articolo di norma pone sempre tutto a carico
del Committente O del RL.
Se vuole il resto mi paga.
buona idea.
e per gli incarichi già in essere?

odio questo modo di legiferare a caso.


--
federico r.
LPzR architetti
www.LPzR.it
Gabriele Pranzo®
2008-06-19 13:43:00 UTC
Post by Tigers
Cmq sto pensando di far inserire una clausola nell'incarico di
progettazione o DL per cui accetto l'incarico di RL solo per quanto
riguarda alcuni aspetti
Io sto pensando di non accettarlo proprio... devo però capire se è
possibile.


Ciao ciao.

--
gabriele pranzo-zaccaria
LPzR architetti
www.LPzR.it
ICQ 77540493
Francesco Cerrai
2008-06-19 15:58:08 UTC
Post by Tigers
1. perche' si parla di "soggetto incaricato" se l'"incarico" e' automatico?
Io la interpreto così: il committente incarica un progettista e un direttore
dei lavori. Stop. In subordine essi sono anche responsabili dei lavori.
Post by Tigers
2. perche' all'art. 93 si parla di obblighi del COM "limitatamente
all'incarico conferito al RL". E se l'incarico non c'e' stato? Si deve
presumere automatico?
Secondo me il decreto intende dire che, dato che il committente quasi mai è
un esperto del settore e che quindi qualcuno deve guidare le sue scelte in
campo di sicurezza, il committente, il progettista e il dl sono tutti
corresponsabili di eventuali violazioni.
Post by Tigers
3. Se il committente mi incarica di qualcosa (e di qualcosa di pesantuccio
direi) dovra' ben pagarmi, oppure come progettista oltre a quello che ho
fatto fino a ieri devo anche mettermi a fare una parte di lavoro che era
del committente e del coordinatore?!?
Il committente ti incarica di progettazione e dl, i restanti obblighi
derivano dalla legge. Per quanto riguarda farsi pagare è già dura adesso,
figuriamoci a chiedere altri soldi.
Francesco Cerrai
2008-06-19 16:02:23 UTC
Post by luca
Il top del dubbio lo si raggiunge però analizzando il TITOLO IV CAPO I
ART. 90 COMMA 11 : "in caso di lavori privati, la disposizione di cui al
comma 3 non si applica ai lavori non soggetti a prmesso di costruire".
Considerando che circa l'80% dei cantieri per "noi " umili geometri è
rappresentato da DIA ....
Il dubbio delle ASL è se equiparare la dia al permesso di costruire.
Ho seguito un corso con uno dei tecnici che ha scritto questo decreto. Il
comma 11 pare che sia stato aggiunto da non si sa chi all'ultimo momento
creando un gran casino. A sua detta occorrerà al più presto un nuovo decreto
per modificare questo.
Io continuerei ad attenermi a quanto previsto dalla 494. Come già ho scritto
in una precedente occasione, tu faresti la manutenzione di una facciata con
ponteggi di 20 metri e 2 o 3 imprese senza PSC perchè presenti solo una DIA?
Pagina Successiva >
Pagina 1 di 2