Discussione:
Testamento olografo
(troppo vecchio per rispondere)
DGE
2020-05-18 08:51:06 UTC
Permalink
Un cliente mi vuole lasciare il suo testamento olografo in deposito
presso di me, vuole che lo aiuti a scriverlo.
Visto che sarebbe la 1° volta avete dei suggerimenti/cautele da adottare?
DGE
Archaeopteryx
2020-05-18 09:12:34 UTC
Permalink
Post by DGE
Un cliente mi vuole lasciare il suo testamento olografo
in deposito presso di me, vuole che lo aiuti a
scriverlo. Visto che sarebbe la 1° volta avete dei
suggerimenti/cautele da adottare?
La data scritta per esteso, ovvero non 12/05/2020 ma
proprio "dodici maggio duemilaventi", meglio se all'inizio
e alla fine, nome e cognome, anche stavolta meglio se
ripetuti, e ovviamente tutto scritto a mano. Meglio anche
se il tuo cliente deposita in un paio di altri posti un
campione attendibile della sua calligrafia, non solo la
firma ma un brano abbastanza lungo da permettere eventuale
perizia del grafologo. Per il resto, cose ovvie sul
contenuto, ovvero che rispetti le norme in vigore; ovvio
che se ha due figli e lascia tutto a uno, l'altro
impugnerà il testamento.

Altrettanto scontato è che un testamento così, e
depositato da un professionista che non è un notaio va
bene finché l'asse ereditario è modesto e/o non ha parenti
serpenti, in caso contrario io penso che sarebbe meglio
fare tutto tramite notaio.
--
Le banche hanno risposto a Conte sul "prestare
con amore". Hanno detto che per loro è solo sesso.
Archaeopteryx
2020-05-18 09:14:39 UTC
Permalink
Post by DGE
Un cliente mi vuole lasciare il suo testamento olografo
in deposito presso di me, vuole che lo aiuti a
scriverlo. Visto che sarebbe la 1° volta avete dei
suggerimenti/cautele da adottare? DGE
... dimenticavo, tanto per essere sicuri, barrare tutti
gli spazio vuoti del foglio in modo che non sia possibile
scriverci, e lo stesso, meglio servirsi dei fogli
protocollo a righe e scrivere su tutte, senza saltarne
nessuna. Non cambierà granché dal punto di vista pratico
ma mostrerà che il documento è stato "pensato" ed esprime
realmente una volontà.
--
Le banche hanno risposto a Conte sul "prestare
con amore". Hanno detto che per loro è solo sesso.
castore
2020-05-18 10:01:18 UTC
Permalink
Post by DGE
Un cliente mi vuole lasciare il suo testamento olografo in deposito
presso di me, vuole che lo aiuti a scriverlo.
Visto che sarebbe la 1° volta avete dei suggerimenti/cautele da adottare?
DGE
art 602 Codice Civile
; poi compra un buon libro sulle successioni, normalmente ci sono esempi
di testamento olografo e dettagliate spiegazioni; infine il probelma non
è scriver il testamento ma capire cosa vuol fare il testatore ed
aiutarlo a non sbagliare le quote di legittima
Pietro
2020-05-18 10:32:40 UTC
Permalink
Post by DGE
Un cliente mi vuole lasciare il suo testamento olografo in deposito
presso di me, vuole che lo aiuti a scriverlo.
Visto che sarebbe la 1° volta avete dei suggerimenti/cautele da adottare?
DGE
io ti suggerirei di andare da un notaio.
Se il tuo cliente si fida di te spiegagli bene perchè è meglio andare
dal notaio e digli che lo accompagnerai anche tu e che lo supporterai
per fare in modo che il notaio capisca esattamente tutte le sue volontà.
castore
2020-05-18 13:31:51 UTC
Permalink
Post by Pietro
Post by DGE
Un cliente mi vuole lasciare il suo testamento olografo in deposito
presso di me, vuole che lo aiuti a scriverlo.
Visto che sarebbe la 1° volta avete dei suggerimenti/cautele da adottare?
DGE
io ti suggerirei di andare da un notaio.
Se il tuo cliente si fida di te spiegagli bene perchè è meglio andare
dal notaio e digli che lo accompagnerai anche tu e che lo supporterai
per fare in modo che il notaio capisca esattamente tutte le sue volontà.
questo vuol dire abdicare; i testamenti sono sempre stati fatti anche
dai geometri che, conoscendo l'art. 602 CC quanto i notai, gli avvocati,
i commercialisti e chiunque abbia studiato diritto, dovrebbero saper
scrivere con la giusta formula un testamento;
il notaio non fa altro che prendere il testamento e metterlo in una
cassaforte; se qualche erede si presenta a dirgli di pubblicarlo lui lo
fa, altrimenti se ne frega
Pietro
2020-05-18 13:51:35 UTC
Permalink
Post by castore
questo vuol dire abdicare; i testamenti sono sempre stati fatti anche
dai geometri che, conoscendo l'art. 602 CC quanto i notai, gli avvocati,
i commercialisti e chiunque abbia studiato diritto, dovrebbero saper
scrivere con la giusta formula un testamento;
il notaio non fa altro che prendere il testamento e metterlo in una
cassaforte; se qualche erede si presenta a dirgli di pubblicarlo lui lo
fa, altrimenti se ne frega
non ho abdicato a niente.
e so come si fa un testamento.
ma se poi devo anche sorbirmi anche la rottura di cazzo degli eredi che
mi contestano anche il testamento, il gioco non vale la candela.
DGE
2020-05-18 13:53:59 UTC
Permalink
Post by Pietro
Post by castore
questo vuol dire abdicare; i testamenti sono sempre stati fatti anche
dai geometri che, conoscendo l'art. 602 CC quanto i notai, gli
avvocati, i commercialisti e chiunque abbia studiato diritto,
dovrebbero saper scrivere con la giusta formula un testamento;
il notaio non fa altro che prendere il testamento e metterlo in una
cassaforte; se qualche erede si presenta a dirgli di pubblicarlo lui
lo fa, altrimenti se ne frega
non ho abdicato a niente.
e so come si fa un testamento.
ma se poi devo anche sorbirmi anche la rottura di cazzo degli eredi che
mi contestano anche il testamento, il gioco non vale la candela.
in realtà il servizio lo farei per acchiaparmi /assicurarmi un domani la
successione
DGE
castore
2020-05-18 15:22:43 UTC
Permalink
Post by DGE
Post by Pietro
Post by castore
questo vuol dire abdicare; i testamenti sono sempre stati fatti anche
dai geometri che, conoscendo l'art. 602 CC quanto i notai, gli
avvocati, i commercialisti e chiunque abbia studiato diritto,
dovrebbero saper scrivere con la giusta formula un testamento;
il notaio non fa altro che prendere il testamento e metterlo in una
cassaforte; se qualche erede si presenta a dirgli di pubblicarlo lui
lo fa, altrimenti se ne frega
non ho abdicato a niente.
e so come si fa un testamento.
ma se poi devo anche sorbirmi anche la rottura di cazzo degli eredi
che mi contestano anche il testamento, il gioco non vale la candela.
in realtà il servizio lo farei per acchiaparmi /assicurarmi un domani la
successione
DGE
esatto; e magari anche la divisione tra eredi e relativa pratica
catastale; se poi litigano, meglio ancora, si fa assistenza all'avvocato
(scusate il cinismo ma un collega anziano, tanti anni fa, mi disse che
con le grane dei clienti aveva fatto studiare i due figli da avvocato)

insomma, perchè dare ad altri una pratica che viene richiesta a te ed ha
ben poche difficoltà?

inoltre, se mandi il cliente da un notaio, rimarrà scontento perchè, se
ti ha chiesto la prestazione, è solamente perchè ha fiducia in te più
che in un notaio; accontentalo e prenditi la dovuta parcella
DGE
2020-05-18 15:24:37 UTC
Permalink
Post by castore
Post by DGE
Post by Pietro
Post by castore
questo vuol dire abdicare; i testamenti sono sempre stati fatti
anche dai geometri che, conoscendo l'art. 602 CC quanto i notai, gli
avvocati, i commercialisti e chiunque abbia studiato diritto,
dovrebbero saper scrivere con la giusta formula un testamento;
il notaio non fa altro che prendere il testamento e metterlo in una
cassaforte; se qualche erede si presenta a dirgli di pubblicarlo lui
lo fa, altrimenti se ne frega
non ho abdicato a niente.
e so come si fa un testamento.
ma se poi devo anche sorbirmi anche la rottura di cazzo degli eredi
che mi contestano anche il testamento, il gioco non vale la candela.
in realtà il servizio lo farei per acchiaparmi /assicurarmi un domani
la successione
DGE
esatto; e magari anche la divisione tra eredi e relativa pratica
catastale; se poi litigano, meglio ancora, si fa assistenza all'avvocato
(scusate il cinismo ma un collega anziano, tanti anni fa, mi disse che
con le grane dei clienti aveva fatto studiare i due figli da avvocato)
insomma, perchè dare ad altri una pratica che viene richiesta a te ed ha
ben poche difficoltà?
inoltre, se mandi il cliente da un notaio, rimarrà scontento perchè, se
ti ha chiesto la prestazione, è solamente perchè ha fiducia in te più
che in un notaio; accontentalo e prenditi la dovuta parcella
infatti.
anche perchè un amico come già detto è andato dal notaio a pubblicare il
testamento e il notaio si è fatto fare anche l'incariuco x la successione
DGE

Loading...