Discussione:
Procedura intestazione ex strada vicinale
(troppo vecchio per rispondere)
Al.Ba.
2020-05-05 17:37:48 UTC
Permalink
Un mio cliente è proprietario di un piccolo lotto di terreno il quale
confina attualmente censita al catasto terreni a partita 5 (STRADE).
Sono andato a ritroso fino alla mappa d'impianto dove la particella in
questione risultava strada vicinale.

Ho fatto richiesta di classificazione al Comune il quale mi ha
velocemente risposto che la particella in questione non fa parte della
rete della viabilità comunale e non risulta compreso ne nell'elenco
della viabilità comunale ne in quello delle strade vicinali, concludendo
che l'area in questione non rientra nel demanio comunale pertanto i
frontisti possono provvedere a loro spese ad intestasi tale particella.

Ora.... facendo istanza in bollo presso l'ufficio provinciale e
allegando la risposta data dall'ufficio patrimonio del Comune è
possibile che venga accolta e che provvedano dall'ufficio ad intestare
la particella ai vari frontisti oppure occorre seguire un'altra procedura?

Al.Ba.
Apteryx
2020-05-06 06:50:25 UTC
Permalink
Post by Al.Ba.
Un mio cliente è proprietario
che vantaggio avrebbe ad intestarsi in catasto una cosa che non è sua?
Al.Ba.
2020-05-06 07:36:33 UTC
Permalink
Post by Apteryx
Post by Al.Ba.
Un mio cliente è proprietario
che vantaggio avrebbe ad intestarsi in catasto una cosa che non è sua?
E se invece fosse (anche in comproprietà) sua?
Apteryx
2020-05-06 08:40:55 UTC
Permalink
Post by Al.Ba.
Post by Apteryx
che vantaggio avrebbe ad intestarsi in catasto una cosa che non è sua?
E se invece fosse (anche in comproprietà) sua?
la proprietà va sempre dimostrata e ci vuole un atto per farlo
Al.Ba.
2020-05-06 08:54:08 UTC
Permalink
Post by Apteryx
Post by Al.Ba.
Post by Apteryx
che vantaggio avrebbe ad intestarsi in catasto una cosa che non è sua?
E se invece fosse (anche in comproprietà) sua?
la proprietà va sempre dimostrata e ci vuole un atto per farlo
E allora si farà un atto.....

Ma come posso fare un atto di un bene di cui il comune afferma non
rientrare nell'elenco delle sue proprietà?

La questione è proprio questa. Il mio cliente preferirebbe acquistare la
proprietà dal comune piuttosto che ritrovarsi comproprietario assieme ai
frontisti, o peggio ancora dover frazionare la particella in tante
fettine....
Apteryx
2020-05-06 12:58:37 UTC
Permalink
Post by Al.Ba.
Ma come posso fare un atto di un bene di cui il comune afferma non
rientrare nell'elenco delle sue proprietà?
appunto per assurdo potrebbe essere anche di un terzo che possedeva
quella cosa all'impianto o prima

a sto punto siognerebbe indagare magari se c'è qualcosa precedente al
catasto moderno e de del caso fare possesso "utraventennale" o robe simili
Rosco
2020-05-06 07:04:45 UTC
Permalink
Post by Al.Ba.
Un mio cliente è proprietario di un piccolo lotto di terreno il quale
confina attualmente censita al catasto terreni a partita 5 (STRADE).
Sono andato a ritroso fino alla mappa d'impianto dove la particella in
questione risultava strada vicinale.
Ho fatto richiesta di classificazione al Comune il quale mi ha
velocemente risposto che la particella in questione non fa parte della
rete della viabilità comunale e non risulta compreso ne nell'elenco
della viabilità comunale ne in quello delle strade vicinali,
concludendo che l'area in questione non rientra nel demanio comunale
pertanto i frontisti possono provvedere a loro spese ad intestasi tale
particella.
Ora.... facendo istanza in bollo presso l'ufficio provinciale e
allegando la risposta data dall'ufficio patrimonio del Comune è
possibile che venga accolta e che provvedano dall'ufficio ad intestare
la particella ai vari frontisti oppure occorre seguire un'altra procedura?
Al.Ba.
Io lo feci una pratica simile qualche 10ina di anni fà e la procedura fu:

frazionamento sull'asse stradale e voltura delle viarie particelle ai
frontisti, allegando copia della delibera dell'ufficio patrimonio.

Però senti la tua A.d.E..... ufficio che vai.,...usanza che trovi.

R.
castore
2020-05-06 07:19:19 UTC
Permalink
Post by Rosco
Post by Al.Ba.
Un mio cliente è proprietario di un piccolo lotto di terreno il quale
confina attualmente censita al catasto terreni a partita 5 (STRADE).
Sono andato a ritroso fino alla mappa d'impianto dove la particella in
questione risultava strada vicinale.
Ho fatto richiesta di classificazione al Comune il quale mi ha
velocemente risposto che la particella in questione non fa parte della
rete della viabilità comunale e non risulta compreso ne nell'elenco
della viabilità comunale ne in quello delle strade vicinali,
concludendo che l'area in questione non rientra nel demanio comunale
pertanto i frontisti possono provvedere a loro spese ad intestasi tale
particella.
Ora.... facendo istanza in bollo presso l'ufficio provinciale e
allegando la risposta data dall'ufficio patrimonio del Comune è
possibile che venga accolta e che provvedano dall'ufficio ad intestare
la particella ai vari frontisti oppure occorre seguire un'altra procedura?
Al.Ba.
frazionamento sull'asse stradale e voltura delle viarie particelle ai
frontisti, allegando copia della delibera dell'ufficio patrimonio.
Però senti la tua A.d.E..... ufficio che vai.,...usanza che trovi.
R.
ma da quando in qua si possono cambiare le proprietà senza atto
nortarile oppure usucapione? insomma, la trascrizione per la pubblicità
immobiliare è diventato un optional?
Al.Ba.
2020-05-06 07:31:59 UTC
Permalink
Post by castore
Post by Rosco
Post by Al.Ba.
Un mio cliente è proprietario di un piccolo lotto di terreno il quale
confina attualmente censita al catasto terreni a partita 5 (STRADE).
Sono andato a ritroso fino alla mappa d'impianto dove la particella
in questione risultava strada vicinale.
Ho fatto richiesta di classificazione al Comune il quale mi ha
velocemente risposto che la particella in questione non fa parte
della rete della viabilità comunale e non risulta compreso ne
nell'elenco della viabilità comunale ne in quello delle strade
vicinali, concludendo che l'area in questione non rientra nel demanio
comunale pertanto i frontisti possono provvedere a loro spese ad
intestasi tale particella.
Ora.... facendo istanza in bollo presso l'ufficio provinciale e
allegando la risposta data dall'ufficio patrimonio del Comune è
possibile che venga accolta e che provvedano dall'ufficio ad
intestare la particella ai vari frontisti oppure occorre seguire
un'altra procedura?
Al.Ba.
frazionamento sull'asse stradale e voltura delle viarie particelle ai
frontisti, allegando copia della delibera dell'ufficio patrimonio.
Però senti la tua A.d.E..... ufficio che vai.,...usanza che trovi.
R.
ma da quando in qua si possono cambiare le proprietà senza atto
nortarile oppure usucapione? insomma, la trascrizione per la pubblicità
immobiliare è diventato un optional?
Il sedime di una strada vicinale è già di proprietà dei frontisti, manca
solo l'atto che ne intesti correttamente la proprietà
Al.Ba.
2020-05-06 07:34:44 UTC
Permalink
Post by Rosco
Post by Al.Ba.
Un mio cliente è proprietario di un piccolo lotto di terreno il quale
confina attualmente censita al catasto terreni a partita 5 (STRADE).
Sono andato a ritroso fino alla mappa d'impianto dove la particella in
questione risultava strada vicinale.
Ho fatto richiesta di classificazione al Comune il quale mi ha
velocemente risposto che la particella in questione non fa parte della
rete della viabilità comunale e non risulta compreso ne nell'elenco
della viabilità comunale ne in quello delle strade vicinali,
concludendo che l'area in questione non rientra nel demanio comunale
pertanto i frontisti possono provvedere a loro spese ad intestasi tale
particella.
Ora.... facendo istanza in bollo presso l'ufficio provinciale e
allegando la risposta data dall'ufficio patrimonio del Comune è
possibile che venga accolta e che provvedano dall'ufficio ad intestare
la particella ai vari frontisti oppure occorre seguire un'altra procedura?
Al.Ba.
frazionamento sull'asse stradale e voltura delle viarie particelle ai
frontisti, allegando copia della delibera dell'ufficio patrimonio.
Però senti la tua A.d.E..... ufficio che vai.,...usanza che trovi.
R.
In un altro caso ho seguito lo stesso procedimento ma si trattava di una
strada comunale che è stata declassata a relitto stradale, poi
frazionata e venduta con atto notarile dal comune ai privati.

Ma in questo caso il comune dice "me ne lavo le mani! La particella non
è mia ma già dei privati...."
Al.Ba.
2020-05-06 07:37:40 UTC
Permalink
Post by Rosco
Post by Al.Ba.
Un mio cliente è proprietario di un piccolo lotto di terreno il quale
confina attualmente censita al catasto terreni a partita 5 (STRADE).
Sono andato a ritroso fino alla mappa d'impianto dove la particella in
questione risultava strada vicinale.
Ho fatto richiesta di classificazione al Comune il quale mi ha
velocemente risposto che la particella in questione non fa parte della
rete della viabilità comunale e non risulta compreso ne nell'elenco
della viabilità comunale ne in quello delle strade vicinali,
concludendo che l'area in questione non rientra nel demanio comunale
pertanto i frontisti possono provvedere a loro spese ad intestasi tale
particella.
Ora.... facendo istanza in bollo presso l'ufficio provinciale e
allegando la risposta data dall'ufficio patrimonio del Comune è
possibile che venga accolta e che provvedano dall'ufficio ad intestare
la particella ai vari frontisti oppure occorre seguire un'altra procedura?
Al.Ba.
frazionamento sull'asse stradale e voltura delle viarie particelle ai
frontisti, allegando copia della delibera dell'ufficio patrimonio.
Però senti la tua A.d.E..... ufficio che vai.,...usanza che trovi.
R.
Eh.... io chiamerei volentieri ma in sto periodo parlare con la persona
giusta è piuttosto difficoltoso....
Al.Ba.
2020-05-06 08:55:02 UTC
Permalink
Post by Rosco
Post by Al.Ba.
Un mio cliente è proprietario di un piccolo lotto di terreno il quale
confina attualmente censita al catasto terreni a partita 5 (STRADE).
Sono andato a ritroso fino alla mappa d'impianto dove la particella in
questione risultava strada vicinale.
Ho fatto richiesta di classificazione al Comune il quale mi ha
velocemente risposto che la particella in questione non fa parte della
rete della viabilità comunale e non risulta compreso ne nell'elenco
della viabilità comunale ne in quello delle strade vicinali,
concludendo che l'area in questione non rientra nel demanio comunale
pertanto i frontisti possono provvedere a loro spese ad intestasi tale
particella.
Ora.... facendo istanza in bollo presso l'ufficio provinciale e
allegando la risposta data dall'ufficio patrimonio del Comune è
possibile che venga accolta e che provvedano dall'ufficio ad intestare
la particella ai vari frontisti oppure occorre seguire un'altra procedura?
Al.Ba.
frazionamento sull'asse stradale e voltura delle viarie particelle ai
frontisti, allegando copia della delibera dell'ufficio patrimonio.
Però senti la tua A.d.E..... ufficio che vai.,...usanza che trovi.
R.
Intanto all'ufficio provinciale non risponde nessuno.... ho fatto una
PEC, terrò il gruppo aggiornato.... ;-)
Pietro
2020-05-06 09:10:54 UTC
Permalink
Post by Al.Ba.
Intanto all'ufficio provinciale non risponde nessuno.... ho fatto una
PEC, terrò il gruppo aggiornato.... ;-)
grazie.

comunque la soluzione prospettate sopra potrebbe anche funzionare a
livello di "carte".-
Ma rimane il fatto che la nuova intestazione al catasto non sarebbe
conseguenza di un atto.

Inoltre la proprietà attuale della strada vicinale dovrebbe essere
comune a tutti i frontisti.
Per cui ritengo che la procedura più corretta sia quella di frazionarla
nelle varie porzioni corrispondenti ai frontisti, dopo di che si va
tutti dal notaio e con atto si intesta ciascuna porzione alla ditta
frontista.
DGE
2020-05-06 09:22:18 UTC
Permalink
Post by Pietro
Post by Al.Ba.
Intanto all'ufficio provinciale non risponde nessuno.... ho fatto una
PEC, terrò il gruppo aggiornato.... ;-)
grazie.
comunque la soluzione prospettate sopra potrebbe anche funzionare a
livello di "carte".-
Ma rimane il fatto che la nuova intestazione al catasto non sarebbe
conseguenza di un atto.
Inoltre la proprietà attuale della strada vicinale dovrebbe essere
comune a tutti i frontisti.
Per cui ritengo che la procedura più corretta sia quella di frazionarla
nelle varie porzioni corrispondenti ai frontisti, dopo di che si va
tutti dal notaio e con atto si intesta ciascuna porzione alla ditta
frontista.
SONO daccordo pienamente con Pietro
DGE
ps anche se mai fatto che avrei dovuto farlo anni fa una cosa del
genere, ma poi hanno abbandonato l'idea e lasciato tutto com'era
Rosco
2020-05-06 09:30:21 UTC
Permalink
Post by Pietro
Post by Al.Ba.
Intanto all'ufficio provinciale non risponde nessuno.... ho fatto una
PEC, terrò il gruppo aggiornato.... ;-)
grazie.
comunque la soluzione prospettate sopra potrebbe anche funzionare a
livello di "carte".-
Ma rimane il fatto che la nuova intestazione al catasto non sarebbe
conseguenza di un atto.
Inoltre la proprietà attuale della strada vicinale dovrebbe essere
comune a tutti i frontisti.
Per cui ritengo che la procedura più corretta sia quella di
frazionarla nelle varie porzioni corrispondenti ai frontisti, dopo di
che si va tutti dal notaio e con atto si intesta ciascuna porzione
alla ditta frontista.
Il problema, a mio avviso,  è che se non interviene il comune, che cede
.... è un atto unilaterale, che lascia il tempo che trova.... se non per
i costi

R.
Pietro
2020-05-06 10:00:21 UTC
Permalink
Post by Rosco
Il problema, a mio avviso,  è che se non interviene il comune, che cede
.... è un atto unilaterale, che lascia il tempo che trova.... se non per
i costi
R.
il comune non deve cedere nulla in quanto non è proprietario di nulla.
essendo strada vicinale è di proprietà di chi la usa. Al massimo
potrebbe essere gravata da un "uso pubblico". Ma anche se ci fosse
questo non inficia la possibilità di intestarsi ognuno la propria quota.
Al.Ba.
2020-05-06 10:22:40 UTC
Permalink
Post by Pietro
Post by Rosco
Il problema, a mio avviso,  è che se non interviene il comune, che
cede .... è un atto unilaterale, che lascia il tempo che trova.... se
non per i costi
R.
il comune non deve cedere nulla in quanto non è proprietario di nulla.
essendo strada vicinale è di proprietà di chi la usa. Al massimo
potrebbe essere gravata da un "uso pubblico". Ma anche se ci fosse
questo non inficia la possibilità di intestarsi ognuno la propria quota.
Su questa linea sarebbe sufficiente procedere con un'istanza per
regolarizzare l'intestazione.

A questo punto la particella, che presumobilmente avrà qualità RELITTO
STRADALE, sarà cointestato in parte uguali tra tutti i frontisti? In
quaote proporzionali alla misura lineare del confine?

Mi spiego meglio..... ipotizziamo una particella quadrata dove su due
lati il confinante è A e rispettivamente sugli altri lati B e C.

Le quaote saranno 1/3 ciascuno oppure 2/4 A e 1/4 B e C?

Spero che mi venga data (non dal gruppo) una risposta chiara e
normativamente motivata perchè qualsiasi ipotesi che mi si prospetta
genera più quesiti che soluzioni..... :-D
Al.Ba.
2020-05-06 09:31:14 UTC
Permalink
Post by Pietro
Post by Al.Ba.
Intanto all'ufficio provinciale non risponde nessuno.... ho fatto una
PEC, terrò il gruppo aggiornato.... ;-)
grazie.
comunque la soluzione prospettate sopra potrebbe anche funzionare a
livello di "carte".-
Ma rimane il fatto che la nuova intestazione al catasto non sarebbe
conseguenza di un atto.
Inoltre la proprietà attuale della strada vicinale dovrebbe essere
comune a tutti i frontisti.
Per cui ritengo che la procedura più corretta sia quella di frazionarla
nelle varie porzioni corrispondenti ai frontisti, dopo di che si va
tutti dal notaio e con atto si intesta ciascuna porzione alla ditta
frontista.
Io sono d'accordo con la tua esposizione..... ma tra gli attori di
questa commedia c'è il comune che dichiara nero su bianco di non esserne
proprietario...

Ho sottoposto anche ad un notaio la questione, vediamo il suo punto di
vista.

Aspetto risposta ta tutti gli enti coinvolti poi tiro le somme
DGE
2020-05-06 09:38:39 UTC
Permalink
Post by Al.Ba.
Post by Pietro
Post by Al.Ba.
Intanto all'ufficio provinciale non risponde nessuno.... ho fatto una
PEC, terrò il gruppo aggiornato.... ;-)
grazie.
comunque la soluzione prospettate sopra potrebbe anche funzionare a
livello di "carte".-
Ma rimane il fatto che la nuova intestazione al catasto non sarebbe
conseguenza di un atto.
Inoltre la proprietà attuale della strada vicinale dovrebbe essere
comune a tutti i frontisti.
Per cui ritengo che la procedura più corretta sia quella di
frazionarla nelle varie porzioni corrispondenti ai frontisti, dopo di
che si va tutti dal notaio e con atto si intesta ciascuna porzione
alla ditta frontista.
Io sono d'accordo con la tua esposizione..... ma tra gli attori di
questa commedia c'è il comune che dichiara nero su bianco di non esserne
proprietario...
Ho sottoposto anche ad un notaio la questione, vediamo il suo punto di
vista.
Aspetto risposta ta tutti gli enti coinvolti poi tiro le somme
e ci aggiorni che prima o poi ricapita ad altri
Grazie
DGE
Pietro
2020-05-06 09:56:24 UTC
Permalink
Post by Al.Ba.
Io sono d'accordo con la tua esposizione..... ma tra gli attori di
questa commedia c'è il comune che dichiara nero su bianco di non esserne
proprietario...
giustamente essendo la strada vicinale di proprietà dei frontisti. E
partanto non è un attore.
Post by Al.Ba.
Ho sottoposto anche ad un notaio la questione, vediamo il suo punto di
vista.
Aspetto risposta ta tutti gli enti coinvolti poi tiro le somme
aspettiamo.
www.studiomirano.it
2020-05-06 12:04:15 UTC
Permalink
Post by Al.Ba.
Un mio cliente è proprietario di un piccolo lotto di terreno il quale
confina attualmente censita al catasto terreni a partita 5 (STRADE).
Sono andato a ritroso fino alla mappa d'impianto dove la particella in
questione risultava strada vicinale.
Ho fatto richiesta di classificazione al Comune il quale mi ha
velocemente risposto che la particella in questione non fa parte della
rete della viabilità comunale e non risulta compreso ne nell'elenco
della viabilità comunale ne in quello delle strade vicinali, concludendo
che l'area in questione non rientra nel demanio comunale pertanto i
frontisti possono provvedere a loro spese ad intestasi tale particella.
Ora.... facendo istanza in bollo presso l'ufficio provinciale e
allegando la risposta data dall'ufficio patrimonio del Comune è
possibile che venga accolta e che provvedano dall'ufficio ad intestare
la particella ai vari frontisti oppure occorre seguire un'altra procedura?
Al.Ba.
cosa intendi esattamente per "strada vicinale" ? Quella che in mappa
ricade all'interno dei mappali privati ed è individuata solo da una
linea tratteggiata ?
Se è così, devi capire come si è passati dalla mappa di impianto
all'attuale e se vi è stato qualche errore: sia dal punto di vista
cartografico sia dal punto di vista della proprietà.
--
www.studiomirano.it
--
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Al.Ba.
2020-05-06 12:33:39 UTC
Permalink
Post by www.studiomirano.it
Post by Al.Ba.
Un mio cliente è proprietario di un piccolo lotto di terreno il quale
confina attualmente censita al catasto terreni a partita 5 (STRADE).
Sono andato a ritroso fino alla mappa d'impianto dove la particella in
questione risultava strada vicinale.
Ho fatto richiesta di classificazione al Comune il quale mi ha
velocemente risposto che la particella in questione non fa parte della
rete della viabilità comunale e non risulta compreso ne nell'elenco
della viabilità comunale ne in quello delle strade vicinali,
concludendo che l'area in questione non rientra nel demanio comunale
pertanto i frontisti possono provvedere a loro spese ad intestasi tale
particella.
Ora.... facendo istanza in bollo presso l'ufficio provinciale e
allegando la risposta data dall'ufficio patrimonio del Comune è
possibile che venga accolta e che provvedano dall'ufficio ad intestare
la particella ai vari frontisti oppure occorre seguire un'altra procedura?
Al.Ba.
cosa intendi esattamente per "strada vicinale" ? Quella che in mappa
ricade all'interno dei mappali privati ed è individuata solo da una
linea tratteggiata ?
Se è così, devi capire come si è passati dalla mappa di impianto
all'attuale e se vi è stato qualche errore: sia dal punto di vista
cartografico sia dal punto di vista della proprietà.
Intendo che sulla mappa c'è proprio la dicitura "stada vicinale dal
Molino Giuliano".
È così dalla mappa d'impianto. Una serie di stradelli che collegavano
tra di loro case rurali sparse, poi negli anni '50/'60 è stata
realizzata la viabilità comunale tutt'ora in uso.
Pietro
2020-05-06 12:51:33 UTC
Permalink
Post by Al.Ba.
Intendo che sulla mappa c'è proprio la dicitura "stada vicinale dal
Molino Giuliano".
È così dalla mappa d'impianto. Una serie di stradelli che collegavano
tra di loro case rurali sparse, poi negli anni '50/'60 è stata
realizzata la viabilità comunale tutt'ora in uso.
se la strada è vicinale nel senso giuridico del ternine (e il fatto che
il comune non ne rivendichi la proprietà porterebbe a pensarlo) allora è
privata. Dovresti anche verificare se è o meno ad uso pubblico.
Al.Ba.
2020-05-06 12:54:26 UTC
Permalink
Post by Pietro
Post by Al.Ba.
Intendo che sulla mappa c'è proprio la dicitura "stada vicinale dal
Molino Giuliano".
È così dalla mappa d'impianto. Una serie di stradelli che collegavano
tra di loro case rurali sparse, poi negli anni '50/'60 è stata
realizzata la viabilità comunale tutt'ora in uso.
se la strada è vicinale nel senso giuridico del ternine (e il fatto che
il comune non ne rivendichi la proprietà porterebbe a pensarlo) allora è
privata. Dovresti anche verificare se è o meno ad uso pubblico.
Pietro, ti sei perso un pezzo....
L'ufficio patrimonio del Comune mi ha risposto ufficialmente che quel
tratto non fa parte ne della viabilità comunale ne registrata
nell'elenco delle strade vicinali.
Conclude che tale area è di proprietà privata (frontisti).

Il la pezza d'appoggio ce l'ho..... ma tale pezza è legittima?
sconosciuto?
2020-05-06 13:20:05 UTC
Permalink
Post by Al.Ba.
Un mio cliente è proprietario di un piccolo lotto di terreno il quale
Al.Ba.
credevo di aver già risposto stamattina, ma evidentemente si è persa, la
procedura corretta è questa (già utilizzata diverse volte):

prima bisogna frazionare le porzioni fronteggianti i vari mappali ai
quali vuoi intestare la strada e, allegando la risposta del Comune,
alle particelle derivate assegnerai qualità "relitto stradale" (ancora
senza intestazione), solo dopo potrai fare istanza perchè vengano
intestate d'ufficio; se i fondi fronteggianti sono di differenti
proprietà dovrai frazionare la strada in corrispondenza e/o in mezzeria
per ogni fondo

ovviamente prima dovrai verificare che tale strada non sia più
effettivamente utilizzata da nessuno dei frontisti,

non c'è bisgono di nessun atto di proprietà perchè le strade vicinali si
suppongono (e in effetti lo sono) realizzate sui terreni dei frontisti e
quindi già di loro proprietà, quindi una volta in disuso possono tornare
nella loro disponibilità

mi sono capitati anche casi in cui la strada era sì vicinale, ma di uso
pubblico (quindi con una "servitù di passaggio" pubblica), in quel caso
il proprietario ha dovuto realizzare un percorso alternativo sul quale
"trasferire" l'uso pubblico, per poi rientrare in possesso del relitto
inutilizzato;

spesso queste vicinali passano in mezzo alle corti e impediscono di
fatto l'utilizzo del giardino/cortile, eliminando o spostando il
tracciato della vicinale si può ottenere un bel beneficio
Al.Ba.
2020-05-06 17:00:33 UTC
Permalink
Post by sconosciuto?
Post by Al.Ba.
Un mio cliente è proprietario di un piccolo lotto di terreno il quale
Al.Ba.
credevo di aver già risposto stamattina, ma evidentemente si è persa, la
prima bisogna frazionare le porzioni fronteggianti i vari mappali ai
quali vuoi intestare la strada e, allegando la risposta del Comune,
alle particelle derivate assegnerai qualità "relitto stradale" (ancora
senza intestazione), solo dopo potrai fare istanza perchè vengano
intestate d'ufficio; se i fondi fronteggianti sono di differenti
proprietà dovrai frazionare la strada in corrispondenza e/o in mezzeria
per ogni fondo
ovviamente prima dovrai verificare che tale strada non sia più
effettivamente utilizzata da nessuno dei frontisti,
non c'è bisgono di nessun atto di proprietà perchè le strade vicinali si
suppongono (e in effetti lo sono) realizzate sui terreni dei frontisti e
quindi già di loro proprietà, quindi una volta in disuso possono tornare
nella loro disponibilità
mi sono capitati anche casi in cui la strada era sì vicinale, ma di uso
pubblico (quindi con una "servitù di passaggio" pubblica), in quel caso
il proprietario ha dovuto realizzare un percorso alternativo sul quale
"trasferire" l'uso pubblico, per poi rientrare in possesso del relitto
inutilizzato;
spesso queste vicinali passano in mezzo alle corti e impediscono di
fatto l'utilizzo del giardino/cortile, eliminando o spostando il
tracciato della vicinale si può ottenere un bel beneficio
Grazie per la tua testimonianza diretta.

Ora però mi sorge un ulteriore dubbio.... il TF chi lo firmerebbe? Il
mio cliente in qualità d'interessato? Tutti i frontisti (spero di no,
almeno 2 sono irreperibili)?
sconosciuto?
2020-05-06 17:20:12 UTC
Permalink
Post by Al.Ba.
Grazie per la tua testimonianza diretta.
Ora però mi sorge un ulteriore dubbio.... il TF chi lo firmerebbe? Il
mio cliente in qualità d'interessato? Tutti i frontisti (spero di no,
almeno 2 sono irreperibili)?
devono firmare tutti gli interessati, se però non tutti i frontisti sono
d'accordo o reperibili, fraziona solo la porzione di competenza del tuo
cliente, la rimanenza rimarrà strada

anche questo già fatto diverse volte
Al.Ba.
2020-05-08 09:20:17 UTC
Permalink
Quello che scrivo è il sunto di un paio di email scambiate con l'ufficio
provinciale (Bologna) e si riferisce a questo specifico caso.

Frazionamento della particella a partita 5 individuando la mezzeria
della strada e dividendo ogni lato per il numero di mappali confinanti.
Occorre allegare alla pratica pregeo il documento rilasciato dal Comune
che giustifica l'atto.
Ogni particella derivata avrà qualità RELITTO STRADALE e in relazione
occorre richiedere che l'ufficio provveda ad intestare le singole
particelle ai rispettivi frontisti.

Ottenuto l'aggiornamento delle intestazione TM per fusione dei mappali
con medesime intestazioni.

Il TF lo firmano tutti i frontisti interessati, in caso di frontisti non
interessati o irreperibili si omettono le rispettive particelle derivate
che rimarranno strada a partita 5.

L'autore del messaggio del 06/05/2020 ore 15.20 Ha indicato la procedura
corretta, lo ringrazio, purtroppo non si è firmato e il mittente è
"sconosciuto?".

Buon lavoro
Al.Ba.
castore
2020-05-08 10:32:17 UTC
Permalink
Post by Al.Ba.
Quello che scrivo è il sunto di un paio di email scambiate con l'ufficio
provinciale (Bologna) e si riferisce a questo specifico caso.
Frazionamento della particella a partita 5 individuando la mezzeria
della strada e dividendo ogni lato per il numero di mappali confinanti.
Occorre allegare alla pratica pregeo il documento rilasciato dal Comune
che giustifica l'atto.
Ogni particella derivata avrà qualità RELITTO STRADALE e in relazione
occorre richiedere che l'ufficio provveda ad intestare le singole
particelle ai rispettivi frontisti.
Ottenuto l'aggiornamento delle intestazione TM per fusione dei mappali
con medesime intestazioni.
Il TF lo firmano tutti i frontisti interessati, in caso di frontisti non
interessati o irreperibili si omettono le rispettive particelle derivate
che rimarranno strada a partita 5.
L'autore del messaggio del 06/05/2020 ore 15.20 Ha indicato la procedura
corretta, lo ringrazio, purtroppo non si è firmato e il mittente è
"sconosciuto?".
Buon lavoro
Al.Ba.
la fusione di particelle non si fa con il TM ma con un modello 26;

la proprietà non si cambia con una domanda al catasto ma con un atto
notarile;

il comune non può dire di non essere proprietario di una strada
(indicata a partita 5) ma classificata come vicinale;

un conto è la classificazione della strada, un altro conto è la proprietà;

se il proprietario non è il comune sarà il Demanio statale oppure
provinciale oppure regionale

Tutto il resto è giusto

per capirne qualcosa di strade leggete
https://www.maggiolieditore.it/la-disciplina-giuridica-delle-strade.html
ottimo e completissimo testo

inoltre, se ti becchi il comune rognoso, pretende anche che la delibera
di vendita venga pubblicata sul bollettino ufficiale della regione
Al.Ba.
2020-05-08 11:07:43 UTC
Permalink
Post by castore
Post by Al.Ba.
Quello che scrivo è il sunto di un paio di email scambiate con
l'ufficio provinciale (Bologna) e si riferisce a questo specifico caso.
Frazionamento della particella a partita 5 individuando la mezzeria
della strada e dividendo ogni lato per il numero di mappali confinanti.
Occorre allegare alla pratica pregeo il documento rilasciato dal
Comune che giustifica l'atto.
Ogni particella derivata avrà qualità RELITTO STRADALE e in relazione
occorre richiedere che l'ufficio provveda ad intestare le singole
particelle ai rispettivi frontisti.
Ottenuto l'aggiornamento delle intestazione TM per fusione dei mappali
con medesime intestazioni.
Il TF lo firmano tutti i frontisti interessati, in caso di frontisti
non interessati o irreperibili si omettono le rispettive particelle
derivate che rimarranno strada a partita 5.
L'autore del messaggio del 06/05/2020 ore 15.20 Ha indicato la
procedura corretta, lo ringrazio, purtroppo non si è firmato e il
mittente è "sconosciuto?".
Buon lavoro
Al.Ba.
la fusione di particelle non si fa con il TM ma con un modello 26;
la proprietà non si cambia con una domanda al catasto ma con un atto
notarile;
il comune non può dire di non essere proprietario di una strada
(indicata a partita 5) ma classificata come vicinale;
un conto è la classificazione della strada, un altro conto è la proprietà;
se il proprietario non è il comune sarà il Demanio statale oppure
provinciale oppure regionale
Tutto il resto è giusto
per capirne qualcosa di strade leggete
https://www.maggiolieditore.it/la-disciplina-giuridica-delle-strade.html
ottimo e completissimo testo
inoltre, se ti becchi il comune rognoso, pretende anche che la delibera
di vendita venga pubblicata sul bollettino ufficiale della regione
Mi pare che sia stato già ampiamente assodato che il sedime di una
strada vicinale sia già di proprietà privata.
Non c'è nessun passaggio di proprietà, la questione è come arrivare alla
corretta intestazione.
castore
2020-05-08 13:18:15 UTC
Permalink
Post by Al.Ba.
Mi pare che sia stato già ampiamente assodato che il sedime di una
strada vicinale sia già di proprietà privata.
Non c'è nessun passaggio di proprietà, la questione è come arrivare alla
corretta intestazione.
il peccato originale è proprio qui; non può essere così;
se la strada fosse di proprietà dei frontisti sarebbe intestata a loro;
se è una particella senza numero ovvero strada accolonnata a partita 5
allora la proprietà è dl Comune, della provincia, della Regione, non ti
so dire, ma sicuramente di qualche ente pubblico e non dei frontisti

il termine "strada vicinale" nulla ha a che vedere con la proprietà ma
solamente con il tipo di diritto che si esercita su quella strada
(ovvero dovrebbe essere mantenuta a spese dei frontisti utilizzatori con
una piccola quota parte a carico del comune)
www.studiomirano.it
2020-05-08 13:41:36 UTC
Permalink
Post by castore
se la strada fosse di proprietà dei frontisti sarebbe intestata a loro;
se è una particella senza numero ovvero strada accolonnata a partita 5
allora la proprietà è dl Comune, della provincia, della Regione, non ti
so dire, ma sicuramente di qualche ente pubblico e non dei frontisti
il termine "strada vicinale" nulla ha a che vedere con la proprietà ma
solamente con il tipo di diritto che si esercita su quella strada
(ovvero dovrebbe essere mantenuta a spese dei frontisti utilizzatori con
una piccola quota parte a carico del comune)
io ho le tue stesse perplessità, sono questioni complesse da verificare
a fondo, è facile "risolvere a catasto", ma secondo me il problema è ,
come dici tu, più a monte
--
www.studiomirano.it
--
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Pietro
2020-05-08 13:47:56 UTC
Permalink
Post by castore
il peccato originale è proprio qui; non può essere così;
se la strada fosse di proprietà dei frontisti sarebbe intestata a
loro; se è una particella senza numero ovvero strada accolonnata a
partita 5 allora la proprietà è dl Comune, della provincia, della
Regione, non ti so dire, ma sicuramente di qualche ente pubblico e non
dei frontisti
il termine "strada vicinale" nulla ha a che vedere con la proprietà ma
solamente con il tipo di diritto che si esercita su quella strada
(ovvero dovrebbe essere mantenuta a spese dei frontisti utilizzatori
con una piccola quota parte a carico del comune)
Invece è proprio il fatto che anche il Comune l'abbia inserita
nell'elenco delle strade "vicinali" a dimostrare che la strada è privata.
E il fatto che in catasto sia a partita 5 non significa assolutamente
che sia una strada appartenente ad un qualche ente pubblico o al demanio.
www.studiomirano.it
2020-05-08 14:07:33 UTC
Permalink
Post by Pietro
Invece è proprio il fatto che anche il Comune l'abbia inserita
nell'elenco delle strade "vicinali" a dimostrare che la strada è privata.
assolutamente no!!
La strada è mia se c'è un atto che dice che è mia!!!Altrimenti è di
altri e la manutenzione spetta ad altri , la delibera se contraria ad un
atto non vale nulla
non è il comune che decide le sorti di una strada
Post by Pietro
E il fatto che in catasto sia a partita 5 non significa assolutamente
che sia una strada appartenente ad un qualche ente pubblico o al demanio.
nì, essendo il catasto "non probatorio"
certo se è disegnata sulla mappa di impianto come non dei frontisti (
quindi non con linea tratteggiata ma continua ), è un segno indicativo
molto importante
--
www.studiomirano.it
--
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
www.studiomirano.it
2020-05-08 14:14:07 UTC
Permalink
Mi spiego meglio:

- se la strada è disegnata con linea tratteggiata compresa nel mappale
100, per dire che è mia dovrà esserci un atto con scritto che ho
comprato il mappale n. 100

- se la strada è disegnata con linea continua esterna al mappale n. 100,
per dire che è mia dovrà esserci un atto con scritto che ho comprato il
mappale 100 e la porzione di strada antistante

oppure valutare eventualmente le coerenze descritte in atto
--
www.studiomirano.it
--
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Pietro
2020-05-08 14:17:51 UTC
Permalink
Post by www.studiomirano.it
Post by Pietro
Invece è proprio il fatto che anche il Comune l'abbia inserita
nell'elenco delle strade "vicinali" a dimostrare che la strada è privata.
assolutamente no!!
La strada è mia se c'è un atto che dice che è mia!!!Altrimenti è di
altri e la manutenzione spetta ad altri , la delibera se contraria ad
un atto non vale nulla
non è il comune che decide le sorti di una strada
e nemmeno il catasto se è per quello.
Ma se la strada è del Comune il comune non può inserirla nell'elenco
delle strade vicinali. Perchè la classificazione "vicinale" comporta che
si tratta di una strada privata, che poi magari può essere gravata da
uso pubblico.
Comunque nel caso di specie il comune ha già confermato di non avere la
proprietà della strada.
castore
2020-05-08 14:21:01 UTC
Permalink
Post by www.studiomirano.it
Post by Pietro
Invece è proprio il fatto che anche il Comune l'abbia inserita
nell'elenco delle strade "vicinali" a dimostrare che la strada è privata.
assolutamente no!!
La strada è mia se c'è un atto che dice che è mia!!!Altrimenti è di
altri e la manutenzione spetta ad altri , la delibera se contraria ad un
atto non vale nulla
non è il comune che decide le sorti di una strada
Post by Pietro
E il fatto che in catasto sia a partita 5 non significa assolutamente
che sia una strada appartenente ad un qualche ente pubblico o al demanio.
nì, essendo il catasto "non probatorio"
certo se è disegnata sulla mappa di impianto come non dei frontisti (
quindi non con linea tratteggiata ma continua ), è un segno indicativo
molto importante
anzi, è il l'unico segno probatorio del catasto, ovvero la divisione tra
le proprietà demaniali e quelle private; tutto ciò che non è privato
allora è sicuramente demaniale; salvo prova contraria; e l'elenco delle
strade non è assolutamente una prova contraria in quanto serve solamente
a stabilire il tipo di diritto e non la proprietà

altrimenti chiunque si sarebbe già intestato la battigia, oppure le
porzioni di acque pubbliche abbandonate;
ed invece si fanno montagne di pratiche, vedi anche circolare catastale
ovvero nota 23646 del 12/06/2013 e nota prot. 2016/13616 del 12/10/2016
del Demanio
essere liberi professionisti non significa "andare in catasto a
chiedere" ma studiare, studiare, studiare; poi si può anche chiedere ma
solamente dopo aver studiato studiato studiato
Pietro
2020-05-08 14:27:01 UTC
Permalink
Post by castore
Post by www.studiomirano.it
Post by Pietro
Invece è proprio il fatto che anche il Comune l'abbia inserita
nell'elenco delle strade "vicinali" a dimostrare che la strada è privata.
assolutamente no!!
La strada è mia se c'è un atto che dice che è mia!!!Altrimenti è di
altri e la manutenzione spetta ad altri , la delibera se contraria ad
un atto non vale nulla
non è il comune che decide le sorti di una strada
Post by Pietro
E il fatto che in catasto sia a partita 5 non significa
assolutamente che sia una strada appartenente ad un qualche ente
pubblico o al demanio.
nì, essendo il catasto "non probatorio"
certo se è disegnata sulla mappa di impianto come non dei frontisti (
quindi non con linea tratteggiata ma continua ), è un segno
indicativo molto importante
anzi, è il l'unico segno probatorio del catasto, ovvero la divisione
tra le proprietà demaniali e quelle private; tutto ciò che non è
privato allora è sicuramente demaniale; salvo prova contraria; e
l'elenco delle strade non è assolutamente una prova contraria in
quanto serve solamente a stabilire il tipo di diritto e non la proprietà
altrimenti chiunque si sarebbe già intestato la battigia, oppure le
porzioni di acque pubbliche abbandonate;
ed invece si fanno montagne di pratiche, vedi anche circolare
catastale ovvero nota 23646 del 12/06/2013 e nota prot. 2016/13616 del
12/10/2016 del Demanio
essere liberi professionisti non significa "andare in catasto a
chiedere" ma studiare, studiare, studiare; poi si può anche chiedere
ma solamente dopo aver studiato studiato studiato
giusto, allora studiati quali sono le strade vicinali per il diritto,
non per il catasto.
Al.Ba.
2020-05-08 14:52:40 UTC
Permalink
Post by castore
Post by www.studiomirano.it
Post by Pietro
Invece è proprio il fatto che anche il Comune l'abbia inserita
nell'elenco delle strade "vicinali" a dimostrare che la strada è privata.
assolutamente no!!
La strada è mia se c'è un atto che dice che è mia!!!Altrimenti è di
altri e la manutenzione spetta ad altri , la delibera se contraria ad
un atto non vale nulla
non è il comune che decide le sorti di una strada
Post by Pietro
E il fatto che in catasto sia a partita 5 non significa assolutamente
che sia una strada appartenente ad un qualche ente pubblico o al demanio.
nì, essendo il catasto "non probatorio"
certo se è disegnata sulla mappa di impianto come non dei frontisti (
quindi non con linea tratteggiata ma continua ), è un segno indicativo
molto importante
anzi, è il l'unico segno probatorio del catasto, ovvero la divisione tra
le proprietà demaniali e quelle private; tutto ciò che non è privato
allora è sicuramente demaniale; salvo prova contraria; e l'elenco delle
strade non è assolutamente una prova contraria in quanto serve solamente
a stabilire il tipo di diritto e non la proprietà
altrimenti chiunque si sarebbe già intestato la battigia, oppure le
porzioni di acque pubbliche abbandonate;
ed invece si fanno montagne di pratiche, vedi anche circolare catastale
ovvero nota 23646 del 12/06/2013 e nota prot. 2016/13616 del 12/10/2016
del Demanio
essere liberi professionisti non significa "andare in catasto a
chiedere" ma studiare, studiare, studiare; poi si può anche chiedere ma
solamente dopo aver studiato studiato studiato
Piano..... questa tua ultima affermazione potrebbe anche risultare
lievemente offensiva.

Lasciando per un attimo perdere la questione relativa alla
raffigurazione in mappa e alle intestazione e concentrandoci
esclusivamente sulla natura dell'immobile in questione "mi pare" che dal
punto di vista squisitamente legale sia ampiamente diffusa la dottrina
che una strada "Vicinale" sia nella quasi totalità dei casi definita
come proprietà privata asservita o meno all'uso pubblico.

Quindi, sulla base del diritto, una strada vicinale parrebbe risultare
una strada privata.

Il fatto che sia stata censita a partita 5 poco importa.
Poco importano anche le note in quanto non mi pare che siano fonte
normativa, al pari delle circolari.

Comprendo che scrivere, magari di getto, possa essere facilmente
fraintendibile..... però se con la frase "essere liberi professionisti
non significa "andare in catasto a chiedere" ma studiare, studiare,
studiare; poi si può anche chiedere ma solamente dopo aver studiato
studiato studiato" ti stai riferendo a me sappi che ti stai sbagliando
di grosso!
Ciò che ho chiesto, al gruppo, al catasto e pure al notaio è la mera
procedura. Sulla natura giuridica del bene in questione non ho molti dubbi.

Al.Ba.
castore
2020-05-08 15:58:32 UTC
Permalink
Post by Al.Ba.
Piano..... questa tua ultima affermazione potrebbe anche risultare
lievemente offensiva.
Lasciando per un attimo perdere la questione relativa alla
raffigurazione in mappa e alle intestazione e concentrandoci
esclusivamente sulla natura dell'immobile in questione "mi pare" che dal
punto di vista squisitamente legale sia ampiamente diffusa la dottrina
che una strada "Vicinale" sia nella quasi totalità dei casi definita
come proprietà privata asservita o meno all'uso pubblico.
Quindi, sulla base del diritto, una strada vicinale parrebbe risultare
una strada privata.
Il fatto che sia stata censita a partita 5 poco importa.
Poco importano anche le note in quanto non mi pare che siano fonte
normativa, al pari delle circolari.
Comprendo che scrivere, magari di getto, possa essere facilmente
fraintendibile..... però se con la frase "essere liberi professionisti
non significa "andare in catasto a chiedere" ma studiare, studiare,
studiare; poi si può anche chiedere ma solamente dopo aver studiato
studiato studiato" ti stai riferendo a me sappi che ti stai sbagliando
di grosso!
Ciò che ho chiesto, al gruppo, al catasto e pure al notaio è la mera
procedura. Sulla natura giuridica del bene in questione non ho molti dubbi.
Al.Ba.
offensivo no, molto critico si
per prima cosa bisognerebbe aver studiato qualcosa di diritto, tipo art.
822 e 824 CC;
poi, pur non avendo voglia di studiare, basterebbe fare una piccola
ricerca con il mitico google e subito tutte le tue certezze
diventerebbero dubbi già leggendo il primo link:

https://it.wikipedia.org/wiki/Strada_vicinale

Se la strada vicinale è indicata nelle carte del Nuovo Catasto Terreni
alla Partita Speciale n. 5, il sedime appartiene al demanio comunale.
e poi ancora:
Se il sedime è demaniale (indicato nel Nuovo Catasto Terreni alla
Partita Speciale n. 5), l'ente proprietario la classifica in base
all'art. 2 comma 2 del Dlgs.285/92. Se viene sclassificata e cessa di
essere strada, il sedime permane al demanio comunale. Se l'ente vuol
procedere alla sdemanializzazione, deve passare il sedime al patrimonio
disponibile. Successivamente, l'atto di sclassifica deve essere inviato
all'Agenzia delle Entrate, che procede al frazionamento e toglie la
nuova particella dalla Partita Speciale n. 5, intestandola al Comune. La
successiva cessione deve avvenire con procedura di evidenza pubblica, in
base alla Legge 241/90.

poi, alla nascita del primo dubbio, si potrebbe approfondire con il
secondo link:
https://www.diritto.it/strade-vicinali-e-regime-giuridico-normativo/
Sono, invece, demaniali le strade che appartengono agli Enti pubblici.

L’appartenenza delle strade al demanio comunale è prevista e regolata
dal combinato disposto degli artt. 824 e 822 2° comma c.c..


comunque io continuo a studiare ma tu continua a chiedere e fidati,
soprattutto di catasto e notaio
sconosciuto?
2020-05-08 16:17:05 UTC
Permalink
Post by castore
poi, alla nascita del primo dubbio, si potrebbe approfondire con il
https://www.diritto.it/strade-vicinali-e-regime-giuridico-normativo/
Sono, invece, demaniali le strade che appartengono agli Enti pubblici.
L’appartenenza delle strade al demanio comunale è prevista e regolata
dal combinato disposto degli artt. 824 e 822 2° comma c.c..
comunque io continuo a studiare ma tu continua a chiedere e fidati,
soprattutto di catasto e notaio
io nel tuo ultimo link leggo questo:

2. – Strade vicinali pubbliche e private.

Le strade vicinali sono costituite ex collatione privatorum agrorum e
cioè mediante conferimento delle aree da parte dei proprietari dei fondi
latistanti e dei fondi in consecuzione. Assumono carattere pubblico,
allorché adducono a luoghi pubblici di interesse generale e vengono
utilizzate abitualmente dalla generalità dei cittadini. In tal caso, e
solo in tale accezione, vengono assimilate alle strade comunali ex art.
2, 7° comma, d.lgs. n.° 285/1992, e per esse il comune è tenuto a
concorrere alla spese di manutenzione, potendo promuovere d’ufficio la
costituzione di un consorzio ex art. 14 L. 12 febbraio 1958, n.° 126,
(unico articolo che non risulta abrogato dal Codice della strada),
obbligatorio fra i proprietari ed esercitando su tali strade i poteri di
tutela ex CdS1.


cosa ti fa pensare il fatto che anche nelle vicinali ad uso pubblico il
Comune è tenuto a concorrere alla spese di manutenzione insieme AI
PROPRIETARI? chi sarebbero questi proprietari se non i frontisti (e
ovviamente non il Comune altrimenti parteciperebbe alle spese con se
stesso)?

tanto è vero che se le vicinali non sono ad uso pubblico COL CAVOLO che
il Comune ci fa manutenzione, e tantomeno nemmeno partecipa alle spese,
perchè sono STRADE PRIVATE (che in catasto siano o meno a partita 5 non
rileva)

dai... questa volta prendila persa ed evita di mescolarla troppo
Al.Ba.
2020-05-08 16:27:19 UTC
Permalink
Post by castore
Post by Al.Ba.
Piano..... questa tua ultima affermazione potrebbe anche risultare
lievemente offensiva.
Lasciando per un attimo perdere la questione relativa alla
raffigurazione in mappa e alle intestazione e concentrandoci
esclusivamente sulla natura dell'immobile in questione "mi pare" che
dal punto di vista squisitamente legale sia ampiamente diffusa la
dottrina che una strada "Vicinale" sia nella quasi totalità dei casi
definita come proprietà privata asservita o meno all'uso pubblico.
Quindi, sulla base del diritto, una strada vicinale parrebbe risultare
una strada privata.
Il fatto che sia stata censita a partita 5 poco importa.
Poco importano anche le note in quanto non mi pare che siano fonte
normativa, al pari delle circolari.
Comprendo che scrivere, magari di getto, possa essere facilmente
fraintendibile..... però se con la frase "essere liberi professionisti
non significa "andare in catasto a chiedere" ma studiare, studiare,
studiare; poi si può anche chiedere ma solamente dopo aver studiato
studiato studiato" ti stai riferendo a me sappi che ti stai sbagliando
di grosso!
Ciò che ho chiesto, al gruppo, al catasto e pure al notaio è la mera
procedura. Sulla natura giuridica del bene in questione non ho molti dubbi.
Al.Ba.
offensivo no, molto critico si
per prima cosa bisognerebbe aver studiato qualcosa di diritto, tipo art.
822 e 824 CC;
poi, pur non avendo voglia di studiare, basterebbe fare una piccola
ricerca con il mitico google e subito tutte le tue certezze
https://it.wikipedia.org/wiki/Strada_vicinale
Se la strada vicinale è indicata nelle carte del Nuovo Catasto Terreni
alla Partita Speciale n. 5, il sedime appartiene al demanio comunale.
Se il sedime è demaniale (indicato nel Nuovo Catasto Terreni alla
Partita Speciale n. 5), l'ente proprietario la classifica in base
all'art. 2 comma 2 del Dlgs.285/92. Se viene sclassificata e cessa di
essere strada, il sedime permane al demanio comunale. Se l'ente vuol
procedere alla sdemanializzazione, deve passare il sedime al patrimonio
disponibile. Successivamente, l'atto di sclassifica deve essere inviato
all'Agenzia delle Entrate, che procede al frazionamento e toglie la
nuova particella dalla Partita Speciale n. 5, intestandola al Comune. La
successiva cessione deve avvenire con procedura di evidenza pubblica, in
base alla Legge 241/90.
poi, alla nascita del primo dubbio, si potrebbe approfondire con il
https://www.diritto.it/strade-vicinali-e-regime-giuridico-normativo/
Sono, invece, demaniali le strade che appartengono agli Enti pubblici.
L’appartenenza delle strade al demanio comunale è prevista e regolata
dal combinato disposto degli artt. 824 e 822 2° comma c.c..
comunque io continuo a studiare ma tu continua a chiedere e fidati,
soprattutto di catasto e notaio
Ottimo, basi la tua tesi sull'indicizzazione dei risultati di google
che, caso strano, dà quasi sempre come primo risultato wikipedia.....

Se oltre a guardare wikipedia apri i successivi 100 link, quasi tutti
scritti da studi legali e di notai (che per inciso hanno studiato
diritto più di me e te messi assieme), soffermati su quanti affermano la
natura privata di una strada "vicinale" e quanti ne affermano la
proprietà demaniale.

Se cerchi bene, troverai anche la citazione di sentenze della Cassazione
che rimarcano la natura privata delle strade vicinali....

Un caro saluto
Pietro
2020-05-08 16:38:13 UTC
Permalink
Post by castore
Post by Al.Ba.
Piano..... questa tua ultima affermazione potrebbe anche risultare
lievemente offensiva.
Lasciando per un attimo perdere la questione relativa alla
raffigurazione in mappa e alle intestazione e concentrandoci
esclusivamente sulla natura dell'immobile in questione "mi pare" che
dal punto di vista squisitamente legale sia ampiamente diffusa la
dottrina che una strada "Vicinale" sia nella quasi totalità dei casi
definita come proprietà privata asservita o meno all'uso pubblico.
Quindi, sulla base del diritto, una strada vicinale parrebbe
risultare una strada privata.
Il fatto che sia stata censita a partita 5 poco importa.
Poco importano anche le note in quanto non mi pare che siano fonte
normativa, al pari delle circolari.
Comprendo che scrivere, magari di getto, possa essere facilmente
fraintendibile..... però se con la frase "essere liberi
professionisti non significa "andare in catasto a chiedere" ma
studiare, studiare, studiare; poi si può anche chiedere ma solamente
dopo aver studiato studiato studiato" ti stai riferendo a me sappi
che ti stai sbagliando di grosso!
Ciò che ho chiesto, al gruppo, al catasto e pure al notaio è la mera
procedura. Sulla natura giuridica del bene in questione non ho molti dubbi.
Al.Ba.
offensivo no, molto critico si
per prima cosa bisognerebbe aver studiato qualcosa di diritto, tipo
art. 822 e 824 CC;
poi, pur non avendo voglia di studiare, basterebbe fare una piccola
ricerca con il mitico google e subito tutte le tue certezze
https://it.wikipedia.org/wiki/Strada_vicinale
Se la strada vicinale è indicata nelle carte del Nuovo Catasto Terreni
alla Partita Speciale n. 5, il sedime appartiene al demanio comunale.
Se il sedime è demaniale (indicato nel Nuovo Catasto Terreni alla
Partita Speciale n. 5), l'ente proprietario la classifica in base
all'art. 2 comma 2 del Dlgs.285/92. Se viene sclassificata e cessa di
essere strada, il sedime permane al demanio comunale. Se l'ente vuol
procedere alla sdemanializzazione, deve passare il sedime al
patrimonio disponibile. Successivamente, l'atto di sclassifica deve
essere inviato all'Agenzia delle Entrate, che procede al frazionamento
e toglie la nuova particella dalla Partita Speciale n. 5, intestandola
al Comune. La successiva cessione deve avvenire con procedura di
evidenza pubblica, in base alla Legge 241/90.
poi, alla nascita del primo dubbio, si potrebbe approfondire con il
https://www.diritto.it/strade-vicinali-e-regime-giuridico-normativo/
Sono, invece, demaniali le strade che appartengono agli Enti pubblici.
L’appartenenza delle strade al demanio comunale è prevista e regolata
dal combinato disposto degli artt. 824 e 822 2° comma c.c..
comunque io continuo a studiare ma tu continua a chiedere e fidati,
soprattutto di catasto e notaio
a parte wikipedia, sulla quale non farei mai affidamente per questioni
di questo tipo, tutti gli altri link, anche quello da te citato dicono
che le strade vicinali sono private.
Per cui o stai trollando o chi deve studiare sei tu.
sconosciuto?
2020-05-08 16:43:55 UTC
Permalink
Post by Pietro
a parte wikipedia, sulla quale non farei mai affidamente per questioni
di questo tipo, tutti gli altri link, anche quello da te citato dicono
che le strade vicinali sono private.
Per cui o stai trollando o chi deve studiare sei tu.
che poi, anche su wikipedia, nonostante come dici anche tu, non sia
sempre affidabile, io leggo questo:

La strada vicinale, se via agraria, è di proprietà privata (art. 3 comma
1-52 D.Lvo 285/1992) ma la differenza con la strada vicinale privata sta
nel fatto che quest'ultima è soggetta a pubblico transito "iure
servitutis" (servitù di uso pubblico) ed è stata istituita per
soddisfare esigenze di pubblico interesse come ad esempio il
collegamento ad una pubblica via (cfr Cass. 3130/2013), mentre la via
agraria è "possessio uti condominus".

In concreto il sedime della vicinale, compresi accessori e pertinenze,
può essere privato, quindi di proprietà del titolare del terreno
latistante, mentre l'ente pubblico è titolare solo di un diritto reale
di transito a norma dell'art. 825 c.c. (Corte di Cassazione Sez. II,
sentenza n. 2591 del 28 agosto 1971) e sarà responsabile sia della
manutenzione ordinaria che straordinaria nonché della circolazione. Se
la strada vicinale è indicata nelle carte del Nuovo Catasto Terreni alla
Partita Speciale n. 5, il sedime appartiene al demanio comunale.

a parte l'ultima frase (che in effetti cozza con l'esposizione
precedente) dice anche qui che sono private
Apteryx
2020-05-11 07:04:02 UTC
Permalink
Post by sconosciuto?
a parte l'ultima frase (che in effetti cozza con l'esposizione
precedente) dice anche qui che sono private
mi infilo qui giusto per un considerazione "campagnola"

una cinqiuantina d'anni fa almeno nelle campagne dove vivano i miei nonni

consentire per 20 anni il "pubblico" passaggio su una strada vicinale
significava farla diventare di tutti, allora i possessori le chiudevano
mettendo cancelli

che sta cosa sia relegata solo agli usi locali o abbia anche un
fondamento guridico non l'ho mai approfondito
sconosciuto?
2020-05-11 11:38:50 UTC
Permalink
Post by Apteryx
Post by sconosciuto?
a parte l'ultima frase (che in effetti cozza con l'esposizione
precedente) dice anche qui che sono private
mi infilo qui giusto per un considerazione "campagnola"
una cinqiuantina d'anni fa almeno nelle campagne dove vivano i miei nonni
consentire per 20 anni il "pubblico" passaggio su una strada vicinale
significava farla diventare di tutti, allora i possessori le chiudevano
mettendo cancelli
che sta cosa sia relegata solo agli usi locali o abbia anche un
fondamento guridico non l'ho mai approfondito
non saprei, a occhio può darsi che abbia un fondamento giuridico, ma più
che farla "diventare di tutti" il pubblico passaggio secondo me poteva
instaurare, appunto, una servitù di passaggio (pubblico) di cui magari i
proprietari non erano molto contenti
Pietro
2020-05-12 08:47:32 UTC
Permalink
Post by sconosciuto?
non saprei, a occhio può darsi che abbia un fondamento giuridico, ma più
che farla "diventare di tutti" il pubblico passaggio secondo me poteva
instaurare, appunto, una servitù di passaggio (pubblico) di cui magari i
proprietari non erano molto contenti
Concordo.
Il fatto di chiuderla lasciando l'accesso ai soli frontisti era per
impedire che si formasse la servitù.
Io ho fatto lo stesso in una realtà recente apponendo una sbarra con
lucchetto.

sconosciuto?
2020-05-08 15:30:56 UTC
Permalink
Post by castore
ma studiare, studiare, studiare;
ecco... al capitolo delle strade vicinali evidentemente non ci sei
ancora arrivato
castore
2020-05-08 15:37:50 UTC
Permalink
Post by sconosciuto?
 ma studiare, studiare, studiare;
ecco... al capitolo delle strade vicinali evidentemente non ci sei
ancora arrivato
hai ragione
sconosciuto?
2020-05-08 16:45:35 UTC
Permalink
Post by castore
Post by sconosciuto?
 ma studiare, studiare, studiare;
ecco... al capitolo delle strade vicinali evidentemente non ci sei
ancora arrivato
hai ragione
esatto, anche sulle strade vicinali...
castore
2020-05-08 17:18:27 UTC
Permalink
Post by sconosciuto?
Post by castore
Post by sconosciuto?
 ma studiare, studiare, studiare;
ecco... al capitolo delle strade vicinali evidentemente non ci sei
ancora arrivato
hai ragione
esatto, anche sulle strade vicinali...
perfetto
castore
2020-05-08 10:35:58 UTC
Permalink
Post by Al.Ba.
Quello che scrivo è il sunto di un paio di email scambiate con l'ufficio
provinciale (Bologna) e si riferisce a questo specifico caso.
Frazionamento della particella a partita 5 individuando la mezzeria
della strada e dividendo ogni lato per il numero di mappali confinanti.
Occorre allegare alla pratica pregeo il documento rilasciato dal Comune
che giustifica l'atto.
Ogni particella derivata avrà qualità RELITTO STRADALE e in relazione
occorre richiedere che l'ufficio provveda ad intestare le singole
particelle ai rispettivi frontisti.
Ottenuto l'aggiornamento delle intestazione TM per fusione dei mappali
con medesime intestazioni.
Il TF lo firmano tutti i frontisti interessati, in caso di frontisti non
interessati o irreperibili si omettono le rispettive particelle derivate
che rimarranno strada a partita 5.
L'autore del messaggio del 06/05/2020 ore 15.20 Ha indicato la procedura
corretta, lo ringrazio, purtroppo non si è firmato e il mittente è
"sconosciuto?".
Buon lavoro
Al.Ba.
dimenticavo: dopo il frazionamento le particelle non verranno intestate
ai rispettivi frontisti ma in una partita ordinaria del comune o della
regione (di chi ne è il proprietario, insomma) e nella domanda di
frazionamento bisogna indicare al catasto quale coltura è in atto
afinchè la possano mettere in visura; se non si rispetta questa
procedura quando il Notaio fa l'atto di vendita, non riesce a fare la
voltura in automatico; inoltre, il comune non può disfarsi di un bene e
dovrà per forza farlo pagare, quindi serve anche perizia di stima del
valore da allegare alla delibera comunale di cessione
sconosciuto?
2020-05-08 13:09:20 UTC
Permalink
Post by Al.Ba.
L'autore del messaggio del 06/05/2020 ore 15.20 Ha indicato la procedura
corretta, lo ringrazio, purtroppo non si è firmato e il mittente è
"sconosciuto?".
Buon lavoro
Al.Ba.
il mittente "sconosciuto" sono io, ti ringrazio per l'attestazione, non
mi firmo (più) volutamente, o meglio diciamo che il mio nickname ora è
proprio "sconosciuto?" in quanto non sarei proprio sconosciuto su questo
NG frequentandolo da diversi anni, ma preferisco non mettere più nome e
cognome... ;-)

se avessi detto subito che era in provincia di Bologna sarei stato
ancora più sicuro, perchè opero anch'io su Bologna (e Modena) e ne ho
fatti diversi di TF di quel tipo
Al.Ba.
2020-05-08 13:35:24 UTC
Permalink
Post by sconosciuto?
Post by Al.Ba.
L'autore del messaggio del 06/05/2020 ore 15.20 Ha indicato la
procedura corretta, lo ringrazio, purtroppo non si è firmato e il
mittente è "sconosciuto?".
Buon lavoro
Al.Ba.
il mittente "sconosciuto" sono io, ti ringrazio per l'attestazione, non
mi firmo (più) volutamente, o meglio diciamo che il mio nickname ora è
proprio "sconosciuto?" in quanto non sarei proprio sconosciuto su questo
NG frequentandolo da diversi anni, ma preferisco non mettere più nome e
cognome... ;-)
se avessi detto subito che era in provincia di Bologna sarei stato
ancora più sicuro, perchè opero anch'io su Bologna (e Modena) e ne ho
fatti diversi di TF di quel tipo
:-D

Questo alone di mistero mi sta intrigando..... considerato che pure io
opero sul confine BO-MO
Al.Ba.
2020-05-08 09:21:10 UTC
Permalink
Quello che scrivo è il sunto di un paio di email scambiate con l'ufficio
provinciale (Bologna) e si riferisce a questo specifico caso.

Frazionamento della particella a partita 5 individuando la mezzeria
della strada e dividendo ogni lato per il numero di mappali confinanti.
Occorre allegare alla pratica pregeo il documento rilasciato dal Comune
che giustifica l'atto.
Ogni particella derivata avrà qualità RELITTO STRADALE e in relazione
occorre richiedere che l'ufficio provveda ad intestare le singole
particelle ai rispettivi frontisti.

Ottenuto l'aggiornamento delle intestazione TM per fusione dei mappali
con medesime intestazioni.

Il TF lo firmano tutti i frontisti interessati, in caso di frontisti non
interessati o irreperibili si omettono le rispettive particelle derivate
che rimarranno strada a partita 5.

L'autore del messaggio del 06/05/2020 ore 15.20 Ha indicato la procedura
corretta, lo ringrazio, purtroppo non si è firmato e il mittente è
"sconosciuto?".

Buon lavoro
Al.Ba.
Pietro
2020-05-08 13:02:27 UTC
Permalink
Post by Al.Ba.
Quello che scrivo è il sunto di un paio di email scambiate con
l'ufficio provinciale (Bologna) e si riferisce a questo specifico caso.
Frazionamento della particella a partita 5 individuando la mezzeria
della strada e dividendo ogni lato per il numero di mappali confinanti.
Occorre allegare alla pratica pregeo il documento rilasciato dal
Comune che giustifica l'atto.
Ogni particella derivata avrà qualità RELITTO STRADALE e in relazione
occorre richiedere che l'ufficio provveda ad intestare le singole
particelle ai rispettivi frontisti.
Ottenuto l'aggiornamento delle intestazione TM per fusione dei mappali
con medesime intestazioni.
Il TF lo firmano tutti i frontisti interessati, in caso di frontisti
non interessati o irreperibili si omettono le rispettive particelle
derivate che rimarranno strada a partita 5.
L'autore del messaggio del 06/05/2020 ore 15.20 Ha indicato la
procedura corretta, lo ringrazio, purtroppo non si è firmato e il
mittente è "sconosciuto?".
Buon lavoro
Al.Ba.
grazie del feedback.
Loading...